Yakuza Like a Dragon: pronti a correre sui go kart?

Sembra che in Yakuza Like a Dragon potremo divertirci con tantissimi minigiochi, come da tradizione per la serie, tra cui correre sui Go Kart.

Il nome altro non è quello con cui in Europa sarà noto Yakuza 7, nuovo capitolo della storica saga iniziata su PlayStation 2, in arrivo in Giappone ad inizio 2020, e che per la prima volta farà a meno del suo storico protagonista, Kazuma Kiryu, la cui storyline è terminata con Yakuza 6.

E il nuovo episodio porterà tantissime novità all’interno della serie, una fra tutte riguarderà i combattimenti, che saranno ora sullo stile dei GDR a turno, un cambiamento radicale per un gioco che ha fatto dell’azione dura e pura e delle mazzate senza ritegno uno dei suoi tratti distintivi.

Nonostante il gioco sarà svelato nei prossimi giorni durante il Tokyo Game Show, ci ha pensato lo storico magazine giapponese Famitsu a fornirci alcune anticipazioni su Yakuza Like a Dragon, e sembrano davvero interessanti.

yakuza like a dragon

Innanzitutto durante i combattimenti sarà possibile utilizzare la funzione Summon, ossia evocare l’aiuto di qualche personaggio, pagando con lo smartphone in dotazione al protagonista. I personaggi noti finora sono la vecchia conoscenza della serie, il pugile Gary Buster Holmes, Gonda Wara ed altri, tra cui… un gambero.

I summon aiuteranno il giocatore sia combattendo attivamente, sia offrendogli oggetti curativi ad esempio. Se vi state chiedendo cosa possa fare il gambero, non lo sappiamo neanche noi.

Torneranno ovviamente anche i minigiochi, come detto in anteprima, e uno riguarderà delle corse coi Go Kart nelle strade di Yokosuka, con tanto di potenziamenti ed armi vari da raccogliere durante la gara.

Un altro minigioco divertente sembra avvenire all’interno di un cinema. Il protagonista Ichiban Kasuga infatti, si addormenta spesso nel bel mezzo di un film, per cui il giocatore dovrà sconfiggere in una sorta di rhythm game, un… uomo-pecora, o qualcosa del genere. Bizzarro, ma d’altronde Yakuza non lo è sempre stato?

Immancabili infine i PachiSlot, classico gioco giapponese.

Che ne pensate di queste novità? Vi incuriosisce il gioco?

(Fonte: Gematsu)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.