Dopo gli iniziali passi in avanti nel terzo e nel quarto game, gli YDN sono crollati nuovamente durante la terza settimana del Summer Split 2020.

 

Settimana molto complicata per gli YDN.
Il team romano che ha dovuto fronteggiare i Mkers prima e i Samsung Morning Stars poi, finendo per vendere (un po’) più cara la pelle, inaspettatamente, proprio contro l’altro team romano attualmente primo in classifica, ha visto sfumare, nuovamente, la possibilità di ottenere la prima vittoria di questo split.YDN

Il primo game settimanale ha visto, da parte degli YDN, una team comp orientata al late game, con campioni capaci di scalare molto bene come Ornn, Sejuani (pick ormai fisso di Guè), Azir, Sivir e Karma. I Mkers, d’altro canto, si sono orientati per un team molto aggressivo sin dai primi minuti di gioco, con una Soraka top (purtroppo è tornata), Akali Mid che ha fagocitato la corsia centrale e, soprattutto, il temutissimo Varus di Endz, ex adcarry degli YDN, assente nella scorsa finale per un illecito sportivo.
Al 25esimo minuto, dopo un 11-3 e due nexus caduti, la neonata formazione di LOL è riuscita a chiudere un game che è stato buttato totalmente dalla formazione guidata da Revilvage, con azioni molto confusionarie e fini a sé stesse. Senza alcun dubbio, il predominio in Macro, nettamente evidente, dei Mkers ha contribuito, sin dalle fasi iniziali di gioco, l’impossibilità di andare verso il mid game tanto agognato da Vaniiali e co.

Nel secondo game settimanale, invece, le cose sono andate anche, tristemente, peggio, con un passivo che recitava 7-1 al 15esimo minuto, con la Shyvana di Stenbosse capace di fare un quantitativo di danni, in team fight, devastante. Le finestre di risposta, che sono apparse durante il game, sfruttate adeguatamente da Vaniiali ed Eneino, si sono sempre chiuse con le uccisioni a favore degli SMS.
Gioco, partita e incontro. Dopo solo 18 minuti, gli SMS hanno giganteggiato sulla landa e chiuso il game con troppa facilità, mettendo in mostra la fragilità degli YDN.
Si prospetta una settimana di riflessione per Revilvage e i suoi, nell’attesa della tanto agognata prima vittoria.

No more articles