Amazon Game Studios ha licenziato decine di sviluppatori e cancellato diversi giochi

La conferenza dell’E3 ogni anno lascia spazio a tutte le software house che vogliono annunciare nuovi giochi o rivelare nuovi dettagli con l’utilizzo di video gameplay, tuttavia questo non è accaduto per Amazon Game Studios che, proprio durante la conferenza, ha deciso di licenziare decine di sviluppatori e di cancellare diversi giochi ancora in fase di sviluppo.

Poco tempo dopo, la dirigenza della software house si è sentita in dovere di dover rilasciare alcune spiegazioni per mezzo di un’intervista a Kotaku Jason Schreier in cui spiegava che il tutto era dovuto semplicemente ad una riorganizzazione aziendale per poter rendere più efficiente lo sviluppo dei giochi futuri.

Al momento nella lista dei titoli cancellati troviamo solo giochi che non sono ancora mai stati annunciati, di conseguenza la riorganizzazione aziendale si occuperà di giochi già esistenti come New World, Crucible e di un altro titolo che verrà rivelato a breve.

Fortunatamente, gli sviluppatori licenziati non saranno costretti ad abbandonare l’azienda poiché quest’ultima ha dato loto la possibilità di cercare, in 60 giorni di tempo, un’altra mansione da svolgere all’interno di Amazon.

Fra i tanti giochi sviluppati da Amazon Game Studios ricordiamo The Grand Tour Game, videogioco ispirato alla celebre serie tv disponibile su Prime Video.

Nel gioco, come spiegato all’interno del trailer di lancio, i giocatori hanno la possibilità di guidare le auto che vedono in tutti gli episodi nelle location visitate da Jeremy Clarkson, Richard Hammond e James May (i tre protagonisti della serie) e potranno fare qualsiasi cosa senza dover discutere su dove dormire o litigare sulle direzioni da prendere.

Inoltre, con il Season Pass vi è la possibilità di ottenere nuovi veicoli e percorsi ispirati direttamente dai nuovi episodi.

 

Fonte: Kotaku

 

No more articles