Animal Crossing, Nintendo e il Bioparco Zoom di Torino annunciano una particolarissima collaborazione

Nintendo e il Bioparco Zoom di Torino hanno annunciato una curiosa collaborazione nata praticamente per caso: il parco ha infatti chiesto ai propri visitatori di dare un nome ai due nuovi Alpaca entrati a far parte della grande famiglia di Zoom, e gli utenti hanno scelto Alpaca e Merino, proprio come i due personaggi del celebre videoogioco Animal Crossing.

“Nei weekend di settembre, il mondo di Animal Crossing, uno dei titoli più di successo sviluppato da Nintendo a partire dal 2001 e oggi arrivato ad essere, con New Horizons, il 5° della serie disponibile su console Nintendo Switch, trova al bioparco ZOOM una connessione con la realtà.

Due mondi, all’apparenza così differenti tra loro, ma che si sono incontrati, per caso, a giugno all’arrivo di una coppia di alpaca a ZOOM da un parco olandese. Come sempre è stato chiesto ai visitatori e followers di segnalare i nomi per i nuovi arrivati e, quasi all’unanimità, sono stati suggeriti “Alpaca & Merino”.

Un risultato che ha lasciato esterrefatti tutti al parco. Un evento del genere non si era davvero mai verificato in 10 anni.

animal crossing bioparco zoom torino

I keeper addetti ai due nuovi ospiti si sono subito documentati sul perché questi due nomi fossero stati scelti da cosi tante persone e… hanno scoperto che esistono già un “Alpaca & Merino” e sono due degli animali protagonisti del videogioco più di successo del momento: Animal Crossing: New Horizons.

Con oltre 13 milioni di copie vendute, questa coinvolgente avventura all’insegna della tranquillità è riuscita ad appassionare i giocatori di tutto il mondo, che hanno potuto iniziare una nuova vita su un’isola deserta virtuale, sbizzarrendosi con arredi e personalizzazioni in compagnia di tantissime specie animali.”

Il bioparco dunque offrirà diverse iniziative, che creeranno un interessante parallelismo tra le specie animali protagoniste del videogioco e quelle che vivono nella struttura.

Ad accogliere i visitatori ci sarà il gufo Otto, che proprio come il Blatero di Animal Crossing presenterà le specie presenti nel museo ai visitatori, insieme al suo falconiere.

 

Insomma, se siete amanti degli animali e, perché no, di Animal Crossing, da adesso avete un’interessante meta in più da visitare.

 

No more articles