Disney ha scelto la sua Biancaneve per il live action del celebre classico: si tratta di Rachel Zegler, attrice ventenne quasi all’esordio

Sembra che Disney abbia scelto la sua nuova Biancaneve, per il remake live action del celebre classico: si tratta di Rachel Zegler, attrice ventenne che farà il suo debutto quest’anno nei panni di Maria, nel remake di West Side Story di Steven Spielberg, che arriverà nei cinema dal 10 Dicembre.

Biancaneve sarà dunque solo il secondo ruolo per Zegler, che sta vedendo la sua carriera decollare in poco tempo, dopo aver vinto un open casting online indetto dallo stesso Spielberg, battendo la concorrenza di oltre 30.000 concorrenti. Le prime immagini di West Side Story devono aver convinto Disney, che ha optato per l’attrice per ridare vita al personaggio sul grande schermo dopo anni di assenza.

biancaneve rachel zegler

Il film sarà diretto da Marc Webb (500 giorni insieme, The Amazong Spider-Man), prodotto da Marc Platt (La La Land, Il Processo ai Chicago 7) e presenterà canzoni originali scritte dal duo Benj Pasek e Justin Paul (La La Land, The Greatest Showman, Dear Evan Hansen). La produzione dovrebbe iniziare nel 2022.

Biancaneve sarà l’ultimo (in ordine di tempo) dei tanti remake dei classici d’animazione Disney, e in effetti dopo che La Bella e La Bestia e gli altri già girati hanno generato ottimi introiti ai botteghini, e mentre cresce l’entusiasmo intorno al remake de La Sirenetta in sviluppo, quello di riportare Biancaneve sul grande schermo sembrava essere una naturale conseguenza per il colosso dell’intrattenimento. Resta da vedere come sarà adattato il classico per stuzzicare l’interesse delle nuove generazioni, dopo che i film con Kristen Stewart sono stati tutt’altro che indimenticabili.

Voi che ne pensate della scelta dell’attrice?

(Fonte: Screen Rant)

Leggi anche:

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.