5 cose su Star, il nuovo brand di Disney+

Disney+ allarga la propria famiglia. Dal 23 febbraio 2021 arriva sulla piattaforma Star, sesto brand del portarle streaming che va unendosi a quelli di Star Wars, Marvel, Disney, Pixar e National Geographic, il cui obiettivo è di allargare ancora di più il proprio bacino di utenti, aprendosi a un pubblico non più, solamente, di giovanissimi, ma estendendosi a una visione a 360 gradi.

Decisione che inevitabilmente prima o poi Disney+ avrebbe dovuto prendere in considerazione, vista ad esempio in Italia l’assenza di uno spazio on demand come Hulu, luogo digitale designato per le uscite “adulte” legate in qualche modo proprio al portale Disney.

La volontà, nonché possibilità, di aprirsi di Disney+ arriva poi dall’acquisto fruttuoso che la The Walt Disney Company ha compiuto nei riguardi della 20th Century Fox, la quale è andata cambiando nome in 20th Century Studios, debuttando nel 2020 al cinema con il film Il richiamo della foresta.

Considerando il portato di una casa di produzione centenaria, inglobata in una realtà altrettanto potente come quella disneyniana, Disney+ non poteva che sfruttare l’opportunità di una library che conteneva titoli come Braveheart, Moulin Rouge, Alien e Titanic, decidendo dunque di inaugurare la nuova sezione Star per aumentare sia il bacino dei propri seguaci, sia per offrire una possibilità di scelta illimitata.

Per scoprire quali offerte vi aspettano con Star e saperne di più sul brand in arrivo dal 23 febbraio su Disney+, ecco 5 punti da leggere per arrivare preparati e decidere – in caso non siate ancora abbonati – di iscrivervi, pronti così ad addentrarvi nell’immensità del nuovo catalogo tra cinema e serie TV.

I dati di Disney+

star disney

Disney+ aveva un obiettivo, prima ancora di lanciare Star. La piattaforma era intenzionata a raggiungere tra i 60 e i 90 milioni di abbonati entro il 2024. Lo scorso dicembre sono stati registrati dal portale 86.8 milioni di abbonati, mentre un’analisi degli ultimi tempi mostra come Disney + abbia raggiunto i 94.9 milioni di abbonati mondiali dal momento del suo lancio. Questo ingente e costante incremento ha incoraggiato la Disney a promuovere con maggiore velocità titoli che potessero soddisfare ogni tipo di pubblico, così da poter moltiplicare nel tempo i risultati prefissati, arrivando fino alla novità di Star.

Parental Control

star disney

Ovviamente la Disney è sempre stata un nome di cui fidarsi, soprattutto per i genitori. L’arrivo di un sostanzioso portato audiovisivo destinato anche agli adulti ha perciò incoraggiato all’aggiunta del parental control, metodo utilizzato per filtrare contenuti non adatti a un pubblico troppo giovane. Non si tratta, come si potrebbe pensare, di soli Profili Bambino, già presenti su Disney+, bensì con Staradulti e genitori potranno attivare dei blocchi (il parental control) i quali filtrano i titoli più o meno adatti per i minori. Quando si effettuerà il primo accesso su Disney+ verrà chiesto agli abbonati se intendono attivare il parental control impostando la classificazione richiesta. Agli account +18 verrà richiesta una password e, in caso, sarà possibile aggiungere anche un PIN al proprio profilo per maggiore protezione. Le opzioni di classificazione per ogni profilo (sette in tutto) sono le seguenti: 6+, 9+, 12+, 14+, 16+ e 18+. Ad ogni classificazione si rifanno specifici film e serie tv. 

Gli Star Original

star disney

Al momento del suo arrivo sulla piattaforma, Star rilascerà 249 film, 42 serie tv e 5 Star Original. Star punta ad incrementare la produzione di film originali della piattaforma, il che la va a porre ufficialmente al fianco di Netflix e Amazon per l’acquisizione della supremazia sul mercato dello streaming. I primi cinque Star Oiriginal che arriveranno dal 23 febbraio sono: Big Sky, Solar Opposites, Helstrom, Godfather of Harlem e Love, Victor

Star e le produzioni italiane

star disney

L’intenzione di Star e Disney+ non è solo quella di espandersi, ma di farlo in ogni angolo del mondo. Questo porta la piattaforma anche in Italia e in Europa, che vedranno così l’avvio delle proprie produzioni nella famiglia di Star. Al momento sono tre i titoli confermati: la quarta stagione di Boris, fino adesso solamente chiacchierata e pronta a diventare realtà, la serie Le Fate Ignoranti di Ferzan Özpetek che ricalca i toni del suo film del 2001 e The Good Mothers, serie di genere crime che osserva la ‘ndrangheta da un punto di vista femminile. Star guarderà alla collaborazione con produzioni indipendenti, con talenti emergenti e terrà d’occhio le novità del mercato. In Europa sono inoltre partite già le produzioni con Francia, Germania e Paesi Bassi.

Obiettivi e risultati

star disney

Sono già stati sottolineati i successi raggiunti dagli abbonamenti su Disney+. Con l’arrivo di Star l’obiettivo è quello di arrivare nel giro di un anno a 400 film e a un numero di episodi che si aggiri intorno ai 6000. Un vero e proprio sognare in grande, ma in fondo è quello che la Disney ci ha sempre insegnato a fare. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui