Continua a non esserci pace per Cyberpunk 2077: CD Projekt RED ha cambiato la roadmap e gli aggiornamenti e i DLC gratuiti sono stati rinviati al 2022

Mentre si avvicina il primo anniversario di Cyberpunk 2077, si può dire che i primi dodici mesi di vita del gioco non sono andati esattamente come si aspettavano CD Projekt RED e i videogiocatori che lo attendevano con così tanta ansia. Il lancio del gioco è stato funestato da problemi che ben conosciamo ormai, e che hanno causato un bel po’ di grattacapi alla software house, che continua a essere bersagliata dalle critiche.

Critiche che probabilmente non accenneranno a placarsi dopo l’aggiornamento arrivato nelle scorse ore dagli stessi sviluppatori, che hanno cambiato la roadmap del lancio dei contenuti del gioco, e rinviato al 2022 i nuovi upgrade e DLC gratuiti che erano previsti entro fine anno.

Cyberpunk 2077: la nuova roadmap svela che sono stati rinviati update e DLC gratuiti

cyberpunk 2077 dlc rinviati

Come vedete, il prossimo aggiornamento previsto è per il primo trimestre del 2022, e si tratta dell’upgrade gratuito del gioco alla versione PS5 e Xbox Series X e S, che era stato rinviato a sua volta proprio nei giorni scorsi, causando già un bel po’ di malcontento tra i fan che ancora non sono riusciti a godersi l’esperienza di gioco.

La roadmap di Cyberpunk 2077 per la verità non è mai stata molto specifica per quanto riguarda le date, e il publisher aveva iniziato l’anno annunciando che il gioco avrebbe poi ricevuto diversi aggiornamenti e migliorie nel corso del tempo, inclusi DLC gratuiti. Ora che questi sono stati rinviati, continuano a non esserci date specifiche sul calendario, ma finestre di lancio più o meno ampie.

La situazione, inutile dirlo, è frustrante: va bene dare un po’ di tempo in più agli sviluppatori per realizzare al meglio il loro lavoro, per cui un rinvio in linea di massima non dovrebbe essere mai un dramma. Stiamo parlando però, come detto in apertura, di un gioco che tra poco festeggia il suo anniversario, che ancora fatica a vedere la luce in fondo al tunnel.

(Fonte: Eurogamer)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.