Con No Time To Die si chiude l’esperienza di Daniel Craig nei panni di James Bond, e l’attore si è mostrato commosso in un saluto alla troupe e al personaggio in un video preso dal set

“Boys don’t cry” cantava Robert Smith in una delle sue più belle canzoni, ma non c’è nulla di male nel far trasparire le proprie emozioni, anche se ti chiami James Bond. Beh, in realtà non ti chiami proprio James Bond, ma Daniel Craig, che però quel personaggio lo ha interpretato per quindici anni e un totale di cinque film.

Così l’attore è apparso molto emozionato in un commovente video preso dal set e divenuto virale nelle scorse ore, sebbene in realtà dovrebbe essere stato girato nel 2019, dopo la fine delle riprese del film, in cui saluta la troupe che ha lavorato con lui in tutti i film dedicati al celebre agente segreto, e dà l’addio al suo personaggio dopo tutti gli anni trascorsi “insieme”.

Daniel Craig: ecco il commovente video preso dal set

“Molte di queste persone qui hanno lavorato con me per cinque film, e so che si sono dette un sacco di cose su quello che penso di questi film, ma ho amato ogni singolo secondo di questi film, specialmente quest’ultimo, perché mi sono alzato ogni mattina e avuto l’opportunità di lavorare con tutti voi. Ed è stato uno dei più grandi onori della mia vita”, ha detto l’attore, visibilmente commosso.

daniel craig video

Daniel Craig ha interpretato cinque film di James Bond, e dopo Sean Connery e Roger Moore, entrambi con sette film, è l’attore che ha interpretato più volte il personaggio. No Time to Die, dopo i tanti rinvii, arriva finalmente nelle sale dall’8 Ottobre. Cosa vi aspettate dal film?

(Fonte: Deadline)

Leggi anche:

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.