Scelto l’autore della serie Tv di Dungeons & Dragons: sarà Derek Kolstad

Ci sono importanti novità per la serie Tv di Dungeons & Dragons. Dopo le voci degli scorsi mesi sembra farsi sempre più concreto l’arrivo di uno show dedicato al popolare gioco di ruolo.

Come vi avevamo raccontato Brian Goldner, CEO di Hasbro, aveva rivelato alla riunione degli azionisti l’intenzione di creare uno show televisivo live action, oltre alla nuova pellicola ispirata al gioco creato da Gary Gygax e Dave Arneson.

“Il team sta lavorando su un paio di approcci diversi, perché c’è tantissima mitologia da sfruttare nel canone di Dungeons & Dragons per la creazione di uno show live action destinato alla televisione” aveva rivelato Goldner. Ora pare che sia stato anche scelto lo sceneggiatore principale dello show. Ed è una scelta che alcuni dei nostri lettori ben conosceranno.

Si tratta di Derek Kolstad, creatore e sceneggiatore del franchise di John Wick, che ora si prepara a una nuova sfida. Non certo un’impresa semplice, né un’eredità facile da raccogliere.

dungeons dragons serie tv

Amatissimo da tanti giocatori su tutto il globo, D&D in passato ha già conosciuto lo schermo, in modi diversi. Da un lato la serie animata degli anni ’80, ormai considerato un piccolo cult d’antan, ma chiusa prematuramente e senza un finale.

Dall’altro due trasposizioni cinematografiche, note per essere state uno dei film peggiori della storia. Il primo film fallimentare film con Jeremy Irons, rivelatosi un flop di proporzioni colossali, è ancora ricordato con un certo dolore e una forte frustrazione dai fan, per l’incapacità di riuscire a trasporre adeguatamente la ricchissima tradizione dei Forgotten Realms sullo schermo.

Chissa che il formato della serie Tv non sia quello destinato a dare la gloria televisiva a Dungeons & Dragons.  Solo il tempo ce lo dirà. Nel frattempo tocca a voi lettori dirci il vostro parere. Lasciateci un commento!

(fonte: THR)

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui