Friends: ci sarà mai un remake? Lisa Kudrow (Phoebe) lo farebbe, se fossero tutti coinvolti

Quest’anno segna il venticinquesimo anniversario dalla messa in onda di una delle serie comedy più famose e importanti di tutti i tempi, Friends, che molti vorrebbero rivedere in un remake o un reboot del quale si vocifera da anni, ma che non è stato mai portato a compimento.

I motivi sono molteplici e sono stati spiegati più volte da Marta Kauffman, co-autrice della sitcom: “Per prima cosa, lo show parla di quel periodo della tua vita in cui i tuoi amici sono la tua famiglia. Non è più quel periodo adesso, e tutto quello che faremmo sarebbe rimettere insieme questi sei attori, ma il cuore dello show sarebbe perso. Inoltre, non so se ci farebbe bene. Lo show va bene ancora oggi, la gente lo ama. Una reunion potrebbe soltanto deluderli”.

Eppure la fanbase di Friends è una delle più numerose del mondo, e in molti non hanno perso la speranza di rivedere i sei amici insieme. E a riaccendere le loro speranze è stata proprio una delle attrici protagoniste della serie, Lisa Kudrow.

Friends Remake

L’attrice, che interpretava il personaggio di Phoebe, ha recentemente dichiarato durante un’ospitata in TV, che qualora dovesse effettivamente esserci un remake o un reboot di Friends, lei ci sarebbe.

“Se tutti gli altri lo farebbero ci sarei anch’io, sì.” ha detto l’attrice, che però poi ha aggiunto: “Ma non succederà”. I due autori dello show hanno infatti nuovamente ribadito la loro volontà di lasciare il prodotto così com’è.

Voi che ne pensate? Vi farebbe piacere se i sei amici newyorkesi tornassero effettivamente in onda con delle nuove storie, o pensate che il finale della serie sia stato giusto così, ed un eventuale reboot o remake non farebbe del bene alla serie?

Nel frattempo, per celebrare i 25 anni della serie, LEGO ha messo in vendita uno splendido set comprendente il Central Perk e i sei personaggi principali più il barista Gunther. Lo trovate su Amazon.

(Fonte: Game Spot)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.