Dietro la decisione ci sarebbero una serie di tweet compromettenti

Il mondo del cinema e, in particolar modo, quello dei cinecomic è rimasto shockato dalla decisione presa da Disney e Marvel Studios, di licenziare James Gunn, noto regista che al momento stava lavorando al terzo capitolo cinematografico dedicato ai Guardiani della Galassia.

Dietro alla decisione, stando a quanto riportato dal The Hollywood Reporter, ci sarebbero alcuni vecchi tweet compromettenti portati alla luce dal conservatore Jack Posobiecus, che potete leggere qui sotto e che sono stati giudicati da Disney eccessivamente offensivi.

Alain Horn, CEO di Walt Disney Studios, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“L’atteggiamento offensivo e le dichiarazioni emerse sul profilo Twitter di James sono indifendibili e poco coerenti con i valori del nostro studio, di conseguenza abbiamo interrotto ogni rapporto di lavoro con lui.”

Dal canto suo, James Gunn, ha prontamente riposto ai tweet emersi, scrivendo:

“Molte persone che hanno seguito la mia carriera, sanno che, quando ho iniziato, mi vedevo come un provocatore, facendo film e raccontando barzellette oltragiose e considerate un taboo. Come ho più volte detto anche pubblicamente, così come sono maturato come persona, così hanno fatto i miei lavori e il mio humor.

Non voglio dire di essere migliorato, ma sono molto, molto diverso di com’ero anni fa; oggi come oggi preferisco basare il mio lavoro sull’amore e nella connessione invece che nella rabbia. I giorni nei quali dicevo qualcosa tanto per creare scalpore, sono finiti.

In passato, mi sono scusato per il mio humor che ha spesso ferito le persone. Ero realmente addolorato e intendevo ogni singola parola che avevo scritto.

Per la cronaca, quando scrissi quelle scioccanti battute, non si trattava di niente se non parole. So che può sembrare una dichiarazione strana da fare, e quasi ovvia, ma eccomi lo stesso a farla.

In ogni caso, ecco la verità: facevo battute tristi e offensive. Non ne faccio più. Non do la colpa al me stesso del passato per questo, ma mi piaccio di più ora e sento di essere una persona e un regista migliore. Vi voglio bene a tutti.”

Come ben saprete, Gunn stava scrivendo lo script di Guardiani della Galassia Vol. 3 e, in occasione del Comic-Con di San Diego attualmente in corso, avrebbe dovuto apparire nel corso del panel di Sony, cosa che non farà più stando a quando dichiarato dagli insider.

Ciò che lascia abbastanza perplessi, è che una simile mossa sia stata fatta in un momento così delicato per Disney e ci riferiamo ovviamente all’accordo per l’acquisizione di Fox.

Che James Gunn sia sempre stato un regista un po’ sopra le righe, soprattutto in passato, era un fatto ben noto a tutti coloro che lo seguivano e continuano tutt’oggi a seguirlo, come possibile vedere nei commenti alle sue dichiarazioni.

Voi che ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti

No more articles