“Voglio continuare a creare finché il cervello me lo consentirà”: l’augurio di Hideo Kojima a sé stesso per i suoi 58 anni

Hideo Kojima, il leggendario game designer giapponese, ha compiuto oggi 58 anni e ha approfittato dell’occasione per dedicarsi un augurio speciale con un post sui propri canali social ufficiali. L’autore di quel capolavoro immortale di Metal Gear Solid ha promesso di continuare ad affilare la sua creatività fino a quando la sua mente glielo consentirà.

Kojima inizia ad avvertire l’inesorabile declino fisico per i suoi 58 anni appunto, ma la sua mente creativa è ancora attivissima, e così l’autore vuole che resti per quanto più tempo è possibile.

hideo kojima 58 anni

Il post di Hideo Kojima per i suoi 58 anni

“Oggi ho compiuto 58 anni, e anche se il mio fisico è in declino, la mia creatività non sta ancora svanendo. Fino a quando la mia mente non perderà la sua potenza creativa, continuerò a sforzarmi di creare cose. Questo è il mio istinto, e questo è quello che amo fare. Grazie a tutti”.

L’autore ha poi concluso il suo post e il suo pensiero con una battuta: “Nel caso ve lo steste chiedendo, ho la stessa età di Brad Pitt, e Tom Cruise è un anno più vecchio”.

Infine Kojima ha postato una foto della torta di compleanno che gli è stata recapitata in studio. “Circa il 95% di Kojima Productions lavora da remoto, per cui c’è sempre poca gente in giro. Però, sorpresa! Grazie mille, sono molto felice”.

Kojima-san attualmente è impegnato sulla Director’s Cut di Death Stranding, il lavoro d’esordio di Kojima Productions che ha venduto circa 5 milioni di copie. Un nuovo trailer di gameplay del gioco dovrebbe arrivare durante l’Opening Night della Gamescom, proprio nella giornata di domani. Al di là di questo, sono tutti super curiosi di conoscere quale sarà il prossimo progetto dell’autore, che attualmente rimane ancora avvolto nel mistero.

(Fonte: Twitter)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.