Cancellato il prequel di Game of Thrones con Naomi Watts, ma HBO ordina House of The Dragon, nuova serie sulla Casa Targaryen

Giornata importante quella di ieri sul fronte di Westeros, dato che HBO ha ufficialmente cambiato i piani per quanto riguarda gli spin-off di Game of Thrones: il network televisivo statunitense ha infatti deciso di cancellare il tanto atteso prequel con Naomi Watts, per dare invece il via ad un altro progetto chiamato House of The Dragon.

Si tratta di una nuova serie di 10 episodi, che sarà sempre un prequel delle avventure narrate in Game of Thrones, e si focalizzerà sulla storia della casata dei Targaryen, esaminandone i giorni di maggior gloria.

Lo show sarà co-creato dallo stesso George R. R. Martin e da Ryan J. Condal, e sarà ambientato 300 anni prima della serie di Game of Thrones. Il libro di Martin, Fire & Blood, farà da canovaccio per lo script, che sarà curato da Michael Sapochnik, uno dei registi veterani di Game of Thrones, insieme a Condal.

house of the dragon

Allo stesso Sapochnik sarà affidata anche la regia della serie. Il progetto prende il posto, oltre che del prequel appena cancellato, del concept dello scrittore Bryan Cogman, che fu sospeso già ad Aprile (Cogman ora lavora come consulente per la serie di Amazon de Il Signore degli Anelli).

“L’universo di Game of Thrones è pieno di storie, e non vediamo l’ora di esplorare le origini della casata Targaryen e dei primi giorni di Westeros insieme a Miguel, Ryan e George”, ha detto Casey Bloys, presidente di HBO.

Per un prequel che esce insomma, uno spin-off che entra. Che ne pensate della situazione?

 

(Fonte: TV Line)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.