Un prequel ambientato 64 anni prima di Hunger Games è già previsto per l’anno prossimo, seguito a breve da un film

La notizia diffusa ieri di un prequel di Hunger Games ha colto tutti di sorpresa. Hunger Games stato uno dei fenomeni più importanti nel panorama editoriale degli ultimi anni. Dapprima bestseller di livello planetario, la trilogia di libri è diventata dopo pochi anni una saga cinematografica di grande successo, che tra le altre cose ha contribuito alla notorietà di Jennifer Lawrence, oggi considerata grazie al suo ruolo nei film un’attrice hollywoodiana di primo piano.

Ma forse il merito più duraturo di Hunger Games è stato quello di aver aperto la strada a un intero sottogenere, quello della distopia young adult, che negli anni subito seguenti ha visto una vera e propria esplosione tanto a livello editoriale che cinematografico: Divergent, Maze Runner, The Giver, La Quinta Onda e diversi altri hanno tutti provato a catturare il pubblico dei ragazzi già fidelizzato da Hunger Games. A dire la verità non ci sono sempre riusciti, o forse la popolarità del genere si è esaurita in fretta, visto che ad esempio l’ultimo film della serie di Divergent è stato cancellato in fase di produzione. Hunger Games rimane ad oggi il metro di paragone per questo particolare filone di narrativa, per quanto si possa discutere che sia stato a sua volta fortemente influenzato, se non del tutto ripreso, dal romanzo giapponese Battle Royale.hunger games prequel 2

Scholastic, casa editrice internazionale che ha distribuito la serie, annuncia l’uscita di un nuovo libro per il maggio del 2020. Il romanzo non ha ancora un titolo e per il momento è noto solo come Untitled Panem Novel. Sarà ambientato 64 anni prima di Hunger Games, ovvero durante la decima edizione dei Giochi. Suzane Collins afferma che questo nuovo libro affronterà il difficile processo di ricostruzione dopo i Giorni Bui, la grande guerra che ha sconvolto il mondo di Panem e da cui gli Hunger Games si sono originati. L’autrice ha dichiarato di voler esplorare in questa nuova storia lo stato di natura della società umana, ciò che siamo e ciò che siamo disposti a fare per la nostra sopravvivenza.

Ma non è tutto: a poche ore dall’annuncio del libro è arrivata una nota anche da Lionsgate, casa di produzione dei quattro film tratti dai romanzi, in cui afferma di essere in comunicazione con l’autrice già durante la fase di stesura del libro, e che lavoreranno insieme anche all’adattamento cinemaotgrafico. Ci si può quindi aspettare un nuovo film nella saga, forse anche a distanza molto ravvicinata rispetto all’uscita del libro.

Difficile dire quali saranno i collegamenti con la saga principale, perché con sessantquattro anni di distanza sarà quasi impossibile avere personaggi ricorrenti. Quanto ai protagonisti del film, probabilmente stando così le cose non rivedremo Jennifer Lawrence scoccare altre frecce.

(Fonte: Scholastic, Hollywood Reporter)

No more articles