Ivan Reitman è stato intervistato di recente da Gizmodo, per parlare dei progetti legati al franchise di Ghostbusters, tra cui spicca anche un gioco in VR.

Tra i vari argomenti affrontati c’è stato anche il discusso film di Paul Feig, Ghostbusters – Answer the Call, film che ha comunque deluso in termini commerciali:

“Ci auguravamo che diventasse una grande hit ma, considerando che l’ultimo film era uscito quasi trent’anni fa, è andata abbastanza bene. Il vero problema sono stai i costi del film, francamente sta tutti lì. Avevo delle idee diverse su come il film dovesse andare avanti e ne ho sempre parlato con Paul [Feig]. Ma il regista era lui ed è davvero pieno di talento. Era giusto dargli lo spazio per creare il film che voleva”

Tra gli altri progetti in cantiere per il franchise ci sono anche altri lungometraggi, primo fra tutti uno animato:

“Ci siamo buttati nell’animazione e stiamo sviluppando altri film live-action. Il nostro obiettivo è quello di sviluppare un universo che abbia il suo senso. Questo è il mio lavoro, ormai.”

Reitman spera di poter portare al cinema il film animato entro il 2020.

(Fonte: Gizmodo)

No more articles