Nessuno stravolgimento, né tagli: la serie TV di The Last of Us espanderà la storia del gioco

La serie TV di The Last of Us annunciata da HBO migliorerà ed espanderà la storia e l’esperienza che abbiamo vissuto nel videogioco, parola del creatore Craig Mazin, che ne ha parlato durante una recente intervista.

Di un adattamento del videogioco si parla praticamente dal lancio del primo capitolo su PlayStation 3 nel 2013. In origine doveva essere un film, ma poi si è deciso di virare verso un format diverso, per la TV, sviluppato appunto dall’autore di un altro grande successo televisivo come Chernobyl.

Dall’annuncio però non ci sono stati molti aggiornamenti sullo show, e nel frattempo è uscito su PS4 The Last of Us Part 2, che nonostante le polemiche è stato un successo straordinario. Il nuovo capitolo ha portato diverse novità alla storia, spesso anche sorprendenti, e i fan si stanno chiedendo come la serie di HBO adatterà le storie di entrambi i giochi, con un po’ di preoccupazione per eventuali tagli.

last of us serie tv storia

Per fortuna non sarà così, anzi, Mazin ha detto che semmai sarà l’opposto, e che più che tagli ci sarà da aspettarsi un’espansione di alcune storie. Ecco cosa ha detto lo sceneggiatore, che sta lavorando alla serie a stretto contatto con Neil Druckmann, direttore creativo del gioco:

“Credo che i fan si preoccupino che quando una proprietà viene ceduta in licenza a qualcun altro, queste persone non la capiscano realmente, o vogliano cambiarla. In questo caso, la sto facendo con quello che l’ha creata, per cui i cambiamenti che faremo sono pensati per riempire vuoti ed espandere storie. Non per cambiare insomma, ma piuttosto per espandere”.

Insomma, i fan possono stare tranquilli: lo sceneggiatore non ha intenzione di stravolgere la storia, che sta scrivendo insieme all’autore del gioco. Meglio di così…

(Fonte: Screen Rant)

No more articles