Il Codacons critica il discorso di Luca Marinelli al Festival del Cinema di Venezia

La vittoria di Luca Marinelli della Coppa Volpi, il premio come migliore interpretazione maschile assegnato al Festival del Cinema di Venezia, ha suscitato qualche polemica, soprattutto per quanto riguarda il discorso proclamato dall’attore durante la cerimonia di premiazione, che è stato duramente criticato dal Codacons.

L’associazione non ha infatti gradito, come dichiarato in un comunicato stampa, l’inserimento di un tema politico nel discorso di premiazione, arrivando poi anche a criticare l’assegnazione stessa del premio, che a loro dire sarebbe dovuto andare a Joaquin Phoenix per la sua interpretazione del Joker.

Ciò che probabilmente il Codacons ignora, è che il regolamento del Festival vieta l’assegnazione di più premi alla stessa pellicola, per cui anche volendo, Phoenix non avrebbe potuto ricevere la Coppa Volpi, in quanto Joker si era già aggiudicato il Leone d’Oro come miglior film in gara.

Luca Marinelli Codacons

Luca Marinelli aveva dedicato il premio a “tutte le persone splendide che sono in mare, a salvare altri esseri umani che fuggono da situazioni inimmaginabili.”

Questo il testo del comunicato diffuso dal Codacons:

“La Coppa Volpi come miglior attore a Luca Marinelli rappresenta una delle pagine più imbarazzanti della storia del cinema italiano.
Lo afferma il Codacons che da 20 anni ospita al Lido commenti e stroncature presso l’ormai famoso muro di Gianni Ippoliti.
In questa edizione, anche dopo la chiusura della Mostra, continuano ad arrivare al sito del Codacons messaggi di protesta perché, in modo del tutto imprevedibile, il premio come miglior attore non è andato alla splendida interpretazione di Joaquin Phoenix per il suo ruolo in “Jocker” (a detta di tutti, pubblico e critica, miglior interprete tra i film in gara).
Invece la Coppa Volpi è andata a Luca Marinelli il quale nel suo discorso di ringraziamento (leggendo un testo già pronto!) si è abbandonato ad un pistolotto politico sulla questione dei migranti.
“La politica non può entrare a gamba tesa nei verdetti della giuria” scrive uno spettatore di Torino; “Istituiamo la ‘Coppa Marinelli’ che andrà ogni anno ad eventuali altre decisioni bizzarre della giuria” scrive un altro da Sassari.
Il Codacons intanto si ripropone di consegnare alla prima occasione utile un riconoscimento di scuse a Joaquin Phoenix a nome di tutti i veri italiani appassionati di cinema.”

Che ne pensate di questa situazione?

No more articles