Per molti di noi autori e di voi lettori, i Blink-182 sono stati uno dei gruppi simbolo dell’adolescenza, e di sicuro lo sono stati per il sottoscritto: sapere dunque della malattia del frontman, Mark Hoppus, che ha rivelato di star combattendo contro un cancro, è una notizia abbastanza difficile da scrivere, ma il carattere allegro del cantante e bassista della band anche in un momento del genere, può rappresentare un esempio da seguire, di cui parlare volentieri.

mark hoppus blink-182 cancro

Hoppus non è andato molto nello specifico sulla sua diagnosi, ma ha rivelato di essersi sottoposto a chemioterapia per tre mesi, dichiarandosi ottimista per il futuro.

Mark Hoppus ha il cancro: il suo racconto su Twitter

“È una cosa brutta e ho paura, ma allo stesso tempo sono fortunatissimo di avere dei dottori incredibili e la mia famiglia e gli amici ad aiutarmi a superare questa cosa. Ho ancora diversi mesi di cure che mi aspettano, ma cerco di rimanere speranzoso e positivo. Non vedo l’ora di guarire e vedervi tutti a un concerto in futuro”.

Il cantante ha ricevuto il supporto di tantissimi fan e colleghi, incluso Tom DeLonge, lo storico co-fondatore della band con cui c’era stata qualche frizione in passato. Il chitarrista e cantante ha scritto: “È forte ed è un superuomo che sta affrontando questo ostacolo difficile con grande cuore”. Gli ha fatto poi eco il batterista Travis Barker, anche lui un simbolo della band, che ha detto: “Mark è mio fratello, e io gli voglio bene e faccio il tifo per lui. Sarò con lui ad ogni passo sul palco e fuori dal palco, e non vedo l’ora di suonare insieme di nuovo molto presto”.

In bocca al lupo, Mark.

(Fonte: Twitter)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.