Wakanda Forever: Martin Freeman parla del film senza Chadwick Boseman

Data la triste morte del suo protagonista Black Panther: Wakanda Forever è certo uno dei titoli che desta maggiore curiosità nel futuro del Marvel Cinematic Universe: al riguardo è intervenuto Martin Freeman, interprete di Everett Ross.

L’attore ha raccontato di una conversazione avuta con lo sceneggiatore e regista della pellicola, Ryan Coogler. Lo scambio di vedute tra i due è stato decisamente particolare. Freeman ha spiegato che, in questa occasione, ha potuto conoscere la trama completa del nuovo film. Per questo motivo è riuscito a dare un giudizio sull’opera, anche se pur con qualche perplessità dovuta a una serie di scelte obbligate di sceneggiatura, rese necessarie dalla morte di Chadwick Aaron Boseman.

Il risultato? Una pellicola diversa da qualsiasi altra ci si potesse aspettare. Ma che, tuttavia, funziona.

black panther wakanda forever titolo

Wakanda Forever: le parole di Martin Freeman sulla sceneggiatura

“Ho avuto una telefonata su Zoom con Ryan Coogler, il regista e co-sceneggiatore, circa sette o otto settimane fa. E lui mi ha meticolosamente introdotto tutte le tematiche e gli eventi che coinvolgeranno il mio personaggio nel film” ha spiegato Freeman.

“Mi ha portato attraverso il film, ma incorporando i ritmi di Everett Ross. E alcuni erano davvero molto strani. Penso che dalle espressioni sul mio viso capisse la reazione ad alcune delle cose che stava dicendo. Continuava a fermarsi e dire: “Resta con me, funzionerà”.

Gli spettatori avranno una vera sorpresa da questo film. Intendiamoci: non l’abbiamo ancora girato. Quindi, chissà? Potremmo renderlo orribile. Ma no, penso e spero che non lo faremo. E spero che le persone saranno soddisfatte della sorpresa”.

A giudicare dalle parole di Martin Freeman poche cose saranno come ce le aspettiamo in Wakanda Forever. Non resta che attendere per saperne di più, ma nel mentre lasciamo ai lettori la parola. Cosa vi aspettate da questo film? Ditecelo con un commento!

(fonte: ScreenRant)

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.