Mac Walters, director della Mass Effect Legendary Edition, annuncia l’ingresso del titolo in fase Gold

Grandi notizie per i fan di Mass Effect: l’attesa Legendary Edition è infatti entrata in fase Gold e scatta ufficialmente il conto alla rovescia in attesa del 14 Maggio.

A darne notizia è Mac Walters, Director del titolo, che celebra l’evento con la famosa (quanto imbarazzante) “Shepard Dance“.

“Mass Effect Legendary Edition entra in fase Gold! È stato un viaggio incredibile ed è tempo di celebrare, e magari anche di ballare un po’… se è uno dei vostri punti forti.”

Un’attesa durata anni

Quella della Mass Effect Legendary Edition è una storia che va avanti da anni. Sin dal debutto della generazione PlayStation 4/Xbox One, i fan della saga di casa BioWare hanno chiesto a gran voce un’edizione rimasterizzata della trilogia, richiesta che Electronic Arts non ha mai accolto.

Fino allo scorso 7 Novembre almeno, quando – dopo mesi di rumor – venne annunciata ufficialmente l’attesa collection che conterrà la remastered di tutti e tre i capitoli aventi l’ormai leggendario Comandante Shepard come protagonista.

mass effect legendary gold

Come svelato lo scorso Febbraio, la Legendary Edition sbarcherà sul mercato il prossimo 14 Maggio e, oltre ai tre capitoli della serie rimasterizzati con una grafica in 4K Ultra HD, includerà oltre 40 contenuti aggiuntivi pubblicati nel corso degli anni. Non saranno, tuttavia, inclusi né il multiplayer del terzo capitolo, né il DLC del primo Mass Effect, Pinnacle Station, del quale, purtroppo, è stato smarrito il codice sorgente.

La collection non includerà, ovviamente, neanche il più recente Mass Effect Andromeda e per scoprire come proseguirà la storia dei gemelli Ryder e della loro squadra, dovremo attendere di saperne di più sul prossimo capitolo della serie al quale il team sta già lavorando.

Vi segnaliamo, infine, che il team di BioWare ha recentemente pubblicato un post sul blog ufficiale di Mass Effect nel quale vengono illustrate alcune delle migliorie apportare al gameplay della trilogia e, in particolare, a quello del primo Mass Effect che, essendo il più datato, è stato anche quello che ha richiesto più impegno durante lo sviluppo.

Romano di nascita, nerd per passione, amante di Final Fantasy, di Batman e dei Cavalieri dello Zodiaco. Parla poco ma ascolta e osserva molto, sente un’affinità smodata con i lupi e spera di rincarnarsi in uno di loro. Cede spesso alle tentazioni della rabbia con picchi che creano terremoti in Cina per l’Effetto Farfalla e odia la piega che sta prendendo l’Universo-Videoludico negli ultimi anni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui