Price cut per Nintendo Switch: la Grande N ha abbassato il prezzo della sua console ibrida, che costa ora 300 euro, anziché i canonici 330

Ci sono voluti quattro anni e mezzo, ma alla fine è arrivato il primo price cut ufficiale di Nintendo Switch, con la Grande N che ha abbassato di 30 euro il prezzo per la console in Europa, quando ormai mancano solo poche settimane al lancio del nuovo modello OLED, sul quale le aspettative di vendita restano abbastanza alte.

Il modello “base” di Nintendo Switch dunque è venduto ora al prezzo di 300 euro, al posto dei canonici 330 dal day one. Un simile taglio è stato effettuato anche nel Regno Unito, dove ora la console costa 260 sterline anziché 280. Per quanto riguarda Nintendo Switch Lite non sono stati effettuati annunci, né si conoscono le strategie della casa di Kyoto per gli altri mercati al di fuori di quello europeo.

nintendo switch price cut

Nintendo Switch price cut: le dichiarazioni ufficiali

“Nintendo of Europe cambia il prezzo base della console Nintendo Switch. Più di quattro anni e mezzo dopo la sua uscita, Nintendo Switch continua a vivere un ottimo momento dal punto di vista delle vendite in Europa. Dopo attente riflessioni su una varietà di fattori, tra cui gli attuali tassi di cambio in Europa, e il lancio imminente di Nintendo Switch OLED, abbiamo deciso che fosse il momento giusto per cambiare il prezzo europeo della console”.

Nintendo Switch ha venduto oltre 89 milioni di console nel mondo e oltre 630 milioni di giochi, stando agli ultimi dati diffusi dal colosso giapponese, in attesa del modello OLED in arrivo l’8 Ottobre. Cosa ne pensate della decisione di Nintendo? Approfitterete del price cut di Nintendo Switch o aspettate direttamente il nuovo modello?

(Fonte: Game Spot)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.