Dopo Death Stranding, Hideo Kojima e Norman Reedus lavoreranno di nuovo insieme. Nuovo indizio per Silent Hills?

Mentre continuano a rincorrersi sempre più voci su un eventuale reboot di Silent Hill e addirittura il ritorno del Silent Hills di Hideo Kojima, Guillermo del Toro e Norman Reedus, proprio quest’ultimo attore è tornato a parlare del suo rapporto con il leggendario game designer giapponese, anticipando che i due torneranno a lavorare insieme in futuro.

Secondo gli ultimi rumor infatti, Sony starebbe tentando di riconciliare i rapporti tra Kojima Productions e Konami per riprendere il celebre P. T., una demo che a distanza di cinque anni dall’uscita fa ancora parlare di sé: si tratta di un progetto che Kojima, del Toro e Norman Reedus avevano insieme, prima dei ben noti screzi con Konami che portarono poi alla separazione con Konami e alla realizzazione di Death Stranding.

norman reedus hideo kojima

Ma com’è iniziata la collaborazione tra Kojima e Reedus? Ecco le parole dell’attore:

“Guillermo del Toro mi ha chiamato e mi ha detto “Un tizio chiamato Hideo Kojima ti chiamerà, tu digli di sì. Non importa chi sia, tu rispondi semplicemente di sì”. Così l’ho incontrato al Comic-Con di San Diego. Mi ha fatto vedere su cosa stava lavorando e sono rimasto senza parole. Voglio dire, è un genio. Così siamo diventati amici, ho iniziato a lavorare con lui, e siamo andati avanti”.

La notizia più importante però l’ha data poco dopo, dicendo: “Abbiamo fatto Death Stranding insieme, ed è stato un successo mondiale, e siamo in trattative per fare anche altro insieme”.

 

 

Come detto, Reedus faceva parte del “cast” di Silent Hills prima della cancellazione, e sia lui, sia naturalmente anche del Toro e Kojima, sono rimasti molto scottati dalla cancellazione del gioco.

E se i rumor, e quanto dice Reedus nell’intervista, fossero un ulteriore indizio del fatto che i tre stiano tornando a lavorare sul gioco?

Voi che ne pensate? Vi farebbe piacere?

(Fonte: VG 247)

No more articles