Attriti tra Sony e Kojima per via del flop di Death Stranding? Nuovi scenari per Silent Hill e P. T. da un rumor di ResetEra

Questa mattina vi abbiamo raccontato dell’indiscrezione-bomba secondo cui Sony e Konami starebbero per annunciare un reboot di Silent Hill e finalmente la realizzazione del Silent Hills che Hideo Kojima aveva in programma insieme a Guillermo del Toro e Norman Reedus, e tramite ResetEra sono arrivati dei nuovi rumor, che svelano alcuni retroscena, tra cui presunti attriti tra Sony e Kojima per via di Death Stranding.

Stando a quanto raccontato dall’utente in questione, Death Stranding sarebbe stato bollato come un flop da Sony, che ha influito nella lavorazione del gioco, cosa che non sarebbe andata giù a Kojima. Sullo sfondo, altri sviluppatori si erano lamentati per via degli ingenti finanziamenti offerti a Kojima Productions.

“Death Stranding è stato un flop. Ha venduto bene all’inizio, ma ho sentito che ci sono oltre tre milioni di copie prodotte e invendute, e le vendite sono rallentate in un modo in cui nessuno di quelli coinvolti nella lavorazione del gioco, si sarebbe aspettato. Death Stranding sarebbe dovuto essere inoltre un gioco molto diverso, decisamente più oscuro e horror, ma circa un anno e mezzo prima del lancio, ha subito un soft-reboot. Sony e Kojima hanno avuto degli attriti, e alcuni altri studi di Sony Worldwide Studios erano quasi offesi dalla quantità di soldi offerti a Kojima per il gioco, e in più c’erano anche dei contrasti per via della decisione di non far uscire Death Strandig su PS5″.

sony kojima

Insomma, una situazione tutt’altro che rosea. La fonte poi continua, dando ulteriori elementi sullo scenario che starebbe portando allo sviluppo di Silent Hill.

“Sony pensa che un gioco horror o un Silent Hill, essendo un brand riconosciuto e con hype già costruito alle spalle, e col suo nome coinvolto, possa essere un titolo con un forte ritorno finanziario per loro e per la loro piattaforma. Kojima che fa un horror o Silent Hills insomma, venderebbe bene e farebbe piacere all’autore, così come a Toyama e il Team Silent”.

Sony e Konami insomma, stipulerebbero un accordo che soddisferebbe tutte le parti. 

Voi che ne pensate della situazione?

(Fonte: ResetEra)

No more articles