Chissà se la vedremo mai in Europa, ma intanto in Giappone hanno annunciato il gioco di Carte di Persona: ecco il primo sguardo a Persona VS

La serie videoludica di Persona quest’anno celebra il suo venticinquesimo anniversario, e tra i tanti annunci che sono arrivati per festeggiare l’occasione (tanti altri ne arriveranno ancora), c’è anche il gioco di carte, Persona VS.

Per il momento la release riguarda solamente il Giappone, ed il gioco è stato sviluppato da Banso, un’azienda di giochi giapponese, in collaborazione con Atlus. Include personaggi e Personae di tre dei titoli più recenti della serie: Persona 3, Persona 4 e Persona 5. Il gioco è progettato per due giocatori, con una durata di circa un quarto d’ora a partita.

persona vs gioco carte

Persona VS: l’annuncio del gioco di carte della serie di Atlus

I giocatori iniziano il gioco scegliendo uno dei tre protagonisti dei tre videogiochi, mentre durante la partita potranno essere evocate carte Persona o partner, ognuna con il proprio set di abilità speciali. Questa sarà una delle principali caratteristiche del gioco: le carte e i Persona potranno essere fuse tra di loro, esattamente come avviene nel videogioco.

Il box set contiene tre mazzi di carte preimpostati, basati sui tre giochi, ed è attualmente in preordine al prezzo di circa 27 dollari. Non è chiaro però se in futuro ci sarà la possibilità di una localizzazione perlomeno in inglese. Se così fosse sarebbe un altro modo per incuriosire chi ha giocato solo Persona 5 e i suoi spin off ad interessarsi al resto della serie.

Come dicevamo, Atlus ha ancora in serbo diversi annunci per i 25 anni di Persona, e anche se probabilmente i fan vorrebbero finalmente l’annuncio di Persona 6 anziché del gioco di carte ispirato alla serie, anche quest’ultimo potrebbe rivelarsi interessante, qualora dovesse arrivare anche in Occidente.

Nel frattempo, si continua ad aspettare.

(Fonte: Screen Rant, Twitter)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.