Milo Manara è sempre stato un autore controverso. Oggi la nuova polemica scoppia per colpa di alcuni biglietti speciali dell’Atac, l’azienda di trasporti pubblici romana, ritenuti scabrosi. I quattro biglietti e le relative illustrazioni di Manara non sono passate inosservate, suscitando una nuova polemica.

Il direttore generale dell’Atac, Bruno Rota, si è espresso a sfavore della vendita dei 100mila biglietti degli autobus con sopra i disegni di Manara. «Non condivido assolutamente l’iniziativa dei biglietti con i disegni di Milo Manara e se avessi avuto la possibilità di dire mia l’avrei detta. Come su tutta un’altra serie di cose», ha detto Rota in un articolo de Il Messaggero.

Al centro della polemica ci sono le illustrazioni erotiche del fumettista, ispirate a opere di Gustav Klimt e Alfons Mucha. «I soggetti proposti su un biglietto per il trasporto locale vanno scelti con maggiore accortezza», ha continuato Rota.

L’iniziativa era stata presentata dall’assessore Linda Meleo lo scorso weekend, in concomitanza con la terza edizione festival del fumetto ARF!, che ha ospitato la mostra dedicata all’autore. I ticket da collezione saranno venduti fino al 5 giugno presso dodici biglietterie Atac (Anagnina, Battistini, Lepanto, Ottaviano San Pietro, Spagna, Laurentina, Eur Fermi, Ponte Mammolo, Conca d’Oro, Termini, Porta San Paolo su Roma-Lido e Flaminio su Roma-Viterbo).

Da quanto si legge nell’articolo de Il Messaggero, questa polemica «è solo una spia della tensione che si respira dentro la municipalizzata» sulla gestione quotidiana dell’azienda dei trasporti romana.

(fonte: Il Messaggero.it)

No more articles