Durante un panel al DICE di Las Vegas, il Creative Director di The Last of Us Part II, Neil Druckmann, ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni sui possibili prossimi giochi di Naughty Dog.

Druckmann ha spiegato che alcuni dei suoi giochi preferiti sono in terza persona, perché in qualche modo ci si può identificare meglio con il personaggio quando quest’ultimo è sullo schermo, ma che i giochi narrativi possono anche essere fatti in prima persona, ed alcuni giochi sono stati fatti veramente bene in questa maniera.

Quando sono iniziati i lavori su The Last of Us, il team ha discusso sulla possibilità di farlo in prima o terza persona, così come se renderlo single o multiplayer, ed alla fine si è optato per un titolo in terza persona, ma con una telecamera ravvicinata per renderlo un po’ più “intimo”.

Lo studio quindi è estremamente aperto su come potrebbe essere il prossimo gioco, e dunque potrebbe anche non essere un gioco in terza persona.

Che ne pensate? Trovereste interessante un gioco in prima persona sviluppato da Naughty Dog?

(Fonte: DualShockers)

No more articles