La carriera da regista di Quentin Tarantino dovrebbe concludersi con il suo prossimo e ultimo film, che per un attimo ha pensato potesse essere un remake de Le Iene

Il prossimo e ultimo film di Quentin Tarantino avrebbe potuto essere un remake de Le Iene. Lo ha rivelato lo stesso regista 58enne in una recente intervista, in cui si è parlato della carriera dell’autore e della sua decisione di dire basta dopo che sarà uscito il suo decimo film.

Dopo Le Iene, il suo apprezzatissimo debutto, Tarantino ha avuto un successo planetario con Pulp Fiction, nel 1994. Il film successivo, Jackie Brown, non è ugualmente apprezzato, ma ha la sua bella schiera di fan. Successivamente è stata la volta dei due volumi di Kill Bill, nel 2003 e 2004, del suo segmento in Grindhouse, nel 2007, Bastardi Senza Gloria nel 2009, e poi fra il 2012 e il 2019 Django, The Hateful Eight e C’era una volta… a Hollywood.

Durante un’ospitata nel talk show di Bill Maher sulla HBO, all’autore è stato fatto notare che probabilmente C’era Una Volta… a Hollywood è ancora un film in cui il regista è al top della forma, Tarantino ha raccontato che è proprio questo il motivo per cui ha intenzione di smettere. Tra le altre domande che gli sono state rivolte ce n’è stata proprio una sulla possibilità di un revival di Reservoir Dogs.

tarantino remake le iene

Quentin Tarantino su un reboot de Le Iene

“In realtà ho anche considerato di fare un remake de Le Iene come mio ultimo film. Non lo farò, ok internet? Ma ci ho pensato”.

C’è molta attesa nel frattempo per capire quale sarà l’ultimo film del regista: annunciare così presto di voler smettere significa sia dire basta quando si è al massimo delle proprie forze, sia che la pressione aumenta nel far sì che l’ultimo film sia davvero un gran finale. Voi che ne pensate della decisione di Tarantino e cosa vi aspettate dal suo ultimo film?

(Fonte: Screen Rant)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.