Samuel L. Jackson vorrebbe essere ricreato digitalmente dopo la propria morte

Nel corso di una recente intervista, l’attore Samuel L. Jackson ha dichiarato di voler essere ricreato digitalmente, una volta morto.

Grazie all’avanzare della tecnologia, oggi è possibile ricreare digitalmente attori che sono scomparsi tempo prima. Un esempio è l’impresa compiuta nel 2016 da Disney e Lucasfilm con Grand Moff Tarkin (Rogue One: A Star Wars Story) che ha fatto parte del cast 22 anni in seguito alla sua scomparsa.

Ma questa non è stata l’unica occasione in cui veniva utilizzata questo tipo di tecnologia, ricordiamo infatti Michael Douglas in Ant-Man e Robert Downey Jr. in Captain America: Civil War.

Secondo alcuni aggiornamenti, verrà utilizzata anche in Captain Marvel  il quale è ambientato nel 1995, primi anni di carriera di Nick Fury. Vi ricordiamo che il film uscirà nelle sale il 6 marzo 2019.

 

Fonte: The Hollywood Reporter

No more articles