Precisazioni sul caso Sony / Take-Two

Nella serata di ieri vi abbiamo raccontato della clamorosa indiscrezione secondo cui Sony sarebbe stata pronta ad acquisire Take-Two.

Si tratterebbe di una mossa che rivoluzionerebbe davvero l’industria videoludica, visto che il colosso giapponese in questo modo diventerebbe proprietario di marchi come Grand Theft Auto, Red Dead Redemption, Bioshock, Borderlands, la gamma sportiva di 2K e chi più ne ha più ne metta.

La voce era stata lanciata dal sito MarketWatch, che aveva citato come fonte Joel Kulina, head of technology and media trading di Wedbush Securities.

Nelle scorse ore è arrivato un chiarimento sulla vicenda, da parte di Games Industry, che ha cercato di contattare tutte le parti in causa.

Take-Two ha semplicemente rifiutato di commentare le speculazioni, come da prassi per l’azienda. Lo stesso Kulina invece si è dimostrato infastidito dalle voci:

“Queste sono sono speculazioni di mercato, non sono io la fonte di questa storia in alcun modo. E non so chi mi ha citato, visto che non ho parlato con nessuno al telefono (a meno che qualcuno non abbia visto una nota che ho scritto)”.

Gli autori dell’articolo di MarketWatch hanno in effetti ammesso di aver usato proprio la sua nota in questione come fonte dell’articolo, in cui Kulina avrebbe notato il rialzo improvviso delle azioni della società, ed avrebbe provato a fare delle ipotesi sulle motivazioni, presumibilmente basandosi su voci che ha sentito in giro.

Per quanto dunque la cosa possa risultare come una secca smentita, non significa che Sony non abbia effettivamente intenzione di acquisire in futuro la società. È bene però ricordare che per il momento ci si sta basando su fonti tutt’altro che confermate, per cui, vista anche la portata della notizia, è bene procedere con i piedi di piombo e prendere la news per quello che è: un rumor.

Voi che ne pensate della vicenda? Sony potrebbe davvero tentare il colpaccio?

(Fonte: Games Industry)

 

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.