Si chiamerà Spider-Man: No Way Home il terzo film dell’Arrampicamuri

Dopo i teaser di questa mattina ha finalmente un nome il terzo film dell’Arrampicamuri nel Marvel Cinematic Universe: sarà Spider-Man: No Way Home. L’annuncio è arrivato con un messaggio via Instagram condiviso da Tom Holland. Nel video vediamo il giovane interprete di Peter Parker uscire dall’ufficio di Jon Watts, consapevole di aver ricevuto dei titoli falsi per impedirgli di spoilerare qualcosa. Potete vedere il video qui di seguito.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Tom Holland (@tomholland2013)

Il titolo del terzo film ci viene così finalmente svelato. Come da tradizione per i film di Spidey nel Marvel Cinematic Universe è stata conservata la parola “home”, con la O disegnata con il volto stilizzato dell’eroe creato da Stan Lee e Steve Ditko.

Spider-man-3

Si sa ancora poco riguardo alla trama del film. Ciò che è stato confermato poche settimane fa è che questo terzo film di Spider-Man del Marvel Cinematic Universe si legherà in qualche maniera alla seconda pellicola di Doctor Strange e a WandaVision, contribuendo quindi ad ampliare la “mitologia” del Multiverso Marvel.

Nel cast, oltre al ritorno già confermato di Tom Holland, Zendaya e Jacob Batalon, dovrebbe tornare anche Marisa Tomei nel ruolo di zia May. Insieme a lei rivedremo anche J.K. Simmons, che riprenderà il ruolo di J. Jonah Jameson, Jamie Foxx che interpreterà Electro e Alfred Molina nei panni del Doctor Octopus.

Ancora nessuna conferma ufficiale per la presenza di Willem Dafoe, il quale dovrebbe riprendere il ruolo di Norman Osborn.

Il film attualmente è atteso nelle sale per il 17 Dicembre del 2021. Una data che dovrebbe essere di relativa sicurezza per quanto riguarda l’uscita del film, quando la situazione sanitaria si sarà regolarizzata a livello internazionale.

Come sempre la parola adesso spetta a voi! Che cosa ne pensate del titolo No Way Home per il nuovo Spider-Man? Lasciateci un commento!

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui