State of Play a Giugno con protagonisti The Last of Us 2 e Ghost of Tsushima? Sony ci pensa

L’E3 2019 si avvicina sempre più a grandi falcate, e nonostante l’assenza di Sony dalla manifestazione, sembra che vedremo un susseguirsi di annunci e di bombe mica da ridere.

Tra Ubisoft che potrebbe svelare il nuovo Assassin’s Creed, EA che mostrerà il gameplay di Star Wars: Jedi Fallen Order e del sicuro campione di vendite FIFA 20, Square Enix che ha due assi nella manica come Final Fantasy VII Remake e Marvel’s Avengers, e Microsoft con Xbox Scarlett, Xbox Game Pass su PC e 14 giochi nuovi dei propri studio da annunciare, tutti vorranno prendersi il ruolo di protagonista dell’importante kermesse losangelina.

E Sony? Non fatevi ingannare dalla sua assenza, perché se è vero che ha preferito rinunciare a partecipare per concentrarsi al meglio sui propri prodotti, non è assolutamente detto che non abbia niente da mostrare, e soprattutto che intenda lasciare campo libero alla concorrenza.

Ecco che allora si fanno strada alcuni rumor interessanti su un probabile State of Play a Giugno. Il nuovo format di Sony per annunciare i propri nuovi progetti e mostrare meglio quelli già esistenti, potrebbe essere quello giusto per lanciare un segnale al resto dell’industria, per ricordargli che non saranno fisicamente a Los Angeles, ma sono della partita anche loro.

State of Play The Last of Us 2

Ed ecco dunque che si parla di due nomi-bomba da mostrare durante il live stream come The Last of Us 2 e Ghost of Tsushima. Quest’ultimo infatti era dato in uscita entro il 2019 e si tratta di uno dei prodotti più attesi del catalogo Sony, mentre con The Last of Us 2 si va praticamente sul sicuro, trattandosi di un titolo di Naughty Dog, una software house che raramente delude le aspettative.

Per The Last of Us 2 però potrebbe esserci da aspettare un po’ di più, vista l’uscita l’8 Novembre di Death Stranding. Per Sony far uscire due titoli del genere a distanza troppo ravvicinata, potrebbe rivelarsi un autogol da evitare a tutti i costi. Per mostrare un po’ di gameplay invece, i tempi sono più che maturi.

Che ne pensate? Vi farebbe piacere scoprirne qualcosa di più su entrambi i titoli?

No more articles