Stranger Things 3: primi indizi sulla trama. E se fosse Billy il villain?

Con l’avvicinarsi della terza stagione di Stranger Things, in onda tra un mese su Netflix, cominciano ad arrivare anche le prime speculazioni e le potenziali prime anticipazioni su quello che succederà in quel di Hawkins.

Una delle teorie principali che stanno cominciando a girare in Rete, vedrebbe coinvolto il personaggio di Billy, che potrebbe addirittura diventare un villain.

Il fratello di Max infatti, introdotto nella serie durante la seconda stagione, era praticamente poco più di un personaggio di contorno, ma come detto dai fratelli Duffer durante un’intervista, la cosa in parte era dovuta al fatto che avrebbe dovuto ricoprire un ruolo più importante nella stagione 3.

Stranger Things 3 trama

La cosa peraltro era chiara a tutti quando il secondo trailer diffuso era incentrato totalmente su di lui, mentre svolgeva il suo turno nel ruolo di bagnino. Perché far uscire un trailer così, se Billy non avesse un ruolo importante?

Altri indizi sono da ricercare nel primo trailer: guardando attentamente si può vedere una ferita infetta sul braccio del ragazzo: che si tratti del “marchio” del mostro del Sottosopra? Anche le vene nere nell’occhio di Billy potrebbero esserne un’ulteriore prova.

La scorsa stagione il mostro stava infatti usando Will come “spia”, prendendo anche possesso del suo corpo, per cui potrebbe aver trovato un altro modo di infettare e controllare i cittadini di Hawkins, e Billy potrebbe essere uno dei primi ad essere colpito.

Il mostro sarebbe quindi capace di infettare le persone e trasformarle in una sorta zombie, da lui manipolati. E come potrebbe diffondersi rapidamente un infezione? Topi. Vi dice niente il primo teaser diffuso qualche mese fa?

Anche i titoli degli episodi potrebbero star puntando in quella direzione. Una puntata si chiama infatti “The Mall Rats”, che ha sì un significato particolare in inglese (“mall rats” è un’espressione indicata per rappresentare i giovani che si danno appuntamento e perdono tempo nei centri commerciali), ma significa letteralmente anche “i topi del centro commerciale“, e quindi potrebbe trattarsi di topi reali.

Altri due titoli interessanti sono “The Bite” (il morso), che potrebbe indicare appunto il modo in cui fisicamente viene propagata l’infezione, e “The Sauna Test“, che potrebbe invece stare a significare una sorta di test, per l’appunto, a cui viene sottoposto chi potrebbe essere stato infetto. Il mostro infatti soffre il caldo, e quale posto migliore di una sauna per provare a danneggiarlo?

Voi che ne pensate di queste teorie?

(Fonte: TV Guide)

No more articles