The Batman nuovamente rinviato, Warner Bros riorganizza il calendario delle proprie uscite cinematografiche.

Non c’è pace per The Batman, rinviato ancora una volta insieme a diversi altri film, in una nuova ondata di provvedimenti presi da Warner Bros, che ha riorganizzato nuovamente la sua agenda di uscite al cinema, sempre per via dell’emergenza coronavirus, che non sembra voler dare tregua all’industria cinematografica.

Partiamo proprio da The Batman: il travagliato film di Matt Reeves, che vedrà per la prima volta Robert Pattinson nel ruolo del Cavaliere Oscuro in una versione giovanile, non arriverà più il 25 Giugno 2021 come da programma, bensì il 1 Ottobre 2021. Ancora qualche ulteriore mese di pazienza, dunque.

Ma come dicevamo non si tratta dell’unico film rimandato: un altro nome di spicco è The Many Saints of Newark, il film prequel della celebre serie TV I Soprano, anch’esso posticipato di qualche altro mese. Uscirà il 12 Marzo 2021, anziché il 25 Settembre 2020 come da copione.

the batman rinviato

E ancora, parliamo stavolta di cinecomic: Shazam 2 arriverà con sette mesi di ritardo rispetto alla data pianificata, e debutterà dunque il 4 Novembre 2022, e non più il 1 Aprile 2021.

Sempre per quanto riguarda il genere supereroistico, c’è anche chi anticipa la propria uscita, anziché rimandarla: si tratta di The Flash, che sarà al cinema a partire dal 2 Giugno 2022, anziché dal 1 Luglio.

Altri titoli interessati da questi cambi di programma sono il biopic su Elvis Presley, che uscirà il 5 Novembre 2021 e King Richard, il drama sportivo con Will Smith nel ruolo del padre delle leggende del tennis Venus e Serena Williams, che è stato rinviato di un anno, ed uscirà il 19 Novembre 2021.

Per il momento invece, Warner Bros. ha mantenuto le date d’uscita estive di altri due film attesissimi: Tenet, il nuovo film di Christoper Nolan è ancora previsto per il 17 Luglio 2020, e il sequel di Wonder Woman, Wonder Woman 1984 per il 14 Agosto 2020. In entrambi i casi tocca aspettare l’evoluzione della pandemia.

(Fonte: Variety)

No more articles