Svelato il numero degli episodi della serie TV di The Last of Us: saranno dieci, diretti da cinque registi diversi. Ne ha parlato Craig Mazin

Craig Mazin, autore di Chernobyl e principale scrittore della serie TV di The Last of Us, ha dato alcuni aggiornamenti proprio sullo show tratto dal celebre videogioco di Naughty Dog, svelandone il numero degli episodi e alcune interessanti informazioni, anche se purtroppo la data d’uscita rimane ancora sconosciuta.

La serie, in arrivo su HBO Max, consisterà di dieci episodi, che saranno diretti complessivamente da cinque registi, che però non sono ancora stati annunciati tutti. Inoltre, gli script dei primi quattro episodi dello show sono stati già completati, mentre in questo momento sono in corso le riprese. Non è chiaro quanto della prima stagioni coprirà della storia del gioco: dovremo attendere nuove informazioni.

the last of us numero episodi

Durante il podcast di cui è stato ospite, Mazin ha raccontato di alcune sfide che il team ha dovuto affrontare in fase di pre-produzione, riguardanti il budget ad esempio, o cose in apparenza minori, come scegliere le acconciature di ciascun personaggio. Come spiega l’autore, una volta prese queste decisioni, non si può tornare indietro, per cui è importante rifletterci bene.

Il cast di The Last of Us comprende Pedro Pascal nei panni di Joel, Bella Ramsey in quelli di Ellie, mentre Nico Parker sarà Sarah e Gabriel Luna Tommy. Lo show sarà girato in Canada ed è scritto da Mazin, insieme a Neil Druckmann, l’autore della saga videoludica, che sarà anche annoverato tra i produttori. Proprio la sua presenza lascia intendere che l’adattamento sarà piuttosto fedele al gioco originale, anche se Druckmann stesso ha anticipato che nella serie saranno introdotti alcuni elementi che erano invece stati tagliati dal gioco.

Cosa vi aspettate dalla serie TV di The Last of Us?

(Fonte: Comic Book)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.