Opinioni contrastanti su Venom: la Furia di Carnage da parte della critica specializzata

Venom: la Furia di Carnage sta per arrivare al cinema e, come prevedibile, iniziano ad arrivare le prime recensioni della critica sul film. Chi ha potuto vedere la pellicola di Andy Serkis in anteprima ha condiviso anche l’opinione sullo show, dando pareri e giudizi alle volte contrastanti.

L’impressione generale è che il film raggiunga il suo scopo: sa intrattenere gli spettatori, ma lo fa senza pretese, basandosi soprattutto sull’ottima interazione dei due protagonisti. Gli scambi di battute tra l’Eddie Brock di Tom Hardy e il simbionte appaiono come una delle cose preferite dai recensori. Lodi anche per l’interpretazione di Woody Harrelson, calato alla perfezione nel ruolo dello psicopatico maniaco omicida.

Per contro non sono mancate critiche alla pellicola. C’è chi ha sottolineato come il personaggio di Carnage sia alla fine un’opportunità sprecata e che la resa sullo schermo risulti eccessivamente confusionaria. Allo stesso tempo qualcosa sottolinea come il film si limiti a svolgere il “compitino”. Intrattiene, sì; ma non cerca mai di fare qualcosa di più.

venom furia carnage critica

Le parole della critica: giudizia contrastandi su Venom: la Furia di Carnage

Vi riportiamo ora alcuni dei pareri della critica su Venom: la Furia di Carnage. A scanso di equivoci sottolineamo come il giudizio sia lo specchio dei pensieri del recensore, e non del nostro portale. Per quello vi rimandiamo alla futura recensione del film.

Germain Lussier di GizModo sintetizza bene il parere generale sul secondo Venom. “Vi è piaciuto il primo film? Vi piacerà anche questo. Non vi è piaciuto il primo? Ecco come vi sentirete con questa pellicola. Siamo davanti a una versione più grande e veloce del primo film. L’ho visto, me lo sono goduto e l’ho immediatamente dimenticato. Divertente. Frivolo”.

Mike Ryan, corrispondente di Uproxx e dell’Huffington Post, sembra sposare la stessa idea. “Venom la fduria di Carnage. Mio Dio, questo film è così stupido che non ho potuto fare a meno di godermelo! Passerei dieci ore a vedere Eddie e Venom chiamarsi perdente a vicenda”.

Anche Molly Freeman di ScreenRant dà l’impressione di essersi goduta la pellicola, pur sottolineando come alcune idee non siano state sfruttate a dovere e come tutto finisca per diventare confusionario. “Il film ha alcuni bei momenti di vero intrattenimento, specie nei siparietti tra Eddie e Venom, che sono una coppia davvero divertente e dinamica. Ma il film si perde un po’ nella carneficina generale. Troppe idee che il film mette insieme fino alla sua conclusione”.

Delusione infine per Jamie Jirak di ComicBook, che non esita a definire piatto il nuovo Venom. “Sono fan del primo Venom, quindi avevo grandi speranze per la Furia di Carnage. Il film è più semplice da seguire, ma è anche piatto. Avrebbe bisogno di più interazione tra Eddie e Venome. Non è male, ma non non è niente di memorabile”.

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.