Il weekend del 10-12 agosto al cinema

Eccoci ad un nuovo appuntamento della nostra rubrica riguardante i consigli cinematografici del weekend. Come già detto la scorsa settimana, il mese di agosto non è certo l’ideale per suggerire film, vista la pochezza quantitativa e qualitativa nelle sale, tuttavia magari può essere l’occasione per dare una chance ad opere che in altri momenti dell’anno non ci azzarderemmo a vedere, oppure per recuperare film che abbiamo perso e che per fortuna i cinema ci propongono nuovamente.

cinema

Shark – Il primo squalo

Jon Turteltaub torna dietro la camera da presa per dirigere Shark – Il primo squalo, horror action con Jason Statham protagonista e tratto dal romanzo MEG, di Steve Alten.
Il film ha riscontrato pareri molto positivi soprattutto tra la critica statunitense e vale la pena sicuramente concedergli un’opportunità.

Siccome questa settimane le nuove uscite sono davvero ridotte all’osso, riproponiamo un po’ di film suggeriti in quella scorsa, che però sono ancora in sala.

Ocean’s 8

Ve l’avevamo già annunciato in sede di recensione: il nuovo capitolo della saga di Ocean’s, stavolta tutto al femminile, ci ha stupito favorevolmente. Il cast stellare ci coinvolge in una storia dinamica e dal ritmo frizzante, per un’opera che sicuramente non deluderà gli amanti del genere.

Skyscraper

The Rock everywhere. Skyscraper è un action movie dal sapore vintage, fortemente influenzato dalla struttura registica e concettuale delle pellicole degli anni ’80, con i macho man pronti a tutto pur di salvare la propria famiglia, ed in questo Dwayne Johnson non è secondo a nessuno.
Un prodotto di puro intrattenimento, che soddisferà chi entrerà in sala, proponendo esattamente ciò che ci si aspetta.

Il sacrificio del cervo sacro

Il sacrificio del cervo sacro, diretto da Yorgos Lanthimos e basato su una sceneggiatura di Lanthimos e Efthymis Filippou, è un film che noi di Stay Nerd abbiamo apprezzato particolarmente. Una tragedia contemporanea, un’opera magari non adatta a tutti, che potrà estasiare o inorridire lo spettatore, ma che un cinefilo non può mancare di vedere, se non altro per farsi un’idea personale a riguardo.

Hereditary

Hereditary segna l’esordio cinematografico del regista Ari Aster. Si tratta di un horror inquietante che sta dividendo la critica e persino la nostra redazione, tra chi lo osanna e chi lo considera un buon esperimento ma niente di più. Potete leggere la recensione del nostro Felice, ma ad ogni modo, trattandosi di un’opera prima, vi consigliamo comunque di concedergli una chance per farvi un’idea tutta vostra.

La forma dell’acqua

Pronto in tema di “recuperi”, come detto nell’introduzione, questo weekend alcuni UCI Cinema danno la possibilità di vedere (o rivedere, perché no) il film che ha trionfato agli Oscar: La forma dell’acqua di G. del Toro, che avevamo già modo di elogiare in fase di recensione.

Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Se non avete visto il film di McDonagh che ha trionfato ai Golden Globe, siete colpevoli. Potete redimervi tuttavia grazie all’iniziativa di UCI, di riproporre il film nelle sale.
Si tratta di un’opera matura che viaggia spedita sul percorso intrapreso con coraggio già dai precedenti lavori di McDonagh, e stavolta abbiamo a che fare con una pellicola in cui emergono ancor di più le sfumature coeniane del suo stile, ma smussate dall’impronta drammatica di un racconto crudo, che trae forza dallo script e dai suoi incredibili personaggi.

No more articles