Disney Plus: in arrivo uno speciale su Boba Fett

Tra i tanti annunci per il Disney Plus Day in arrivo il 12 Novembre, tra uno Shang-Chi e un Jungle Cruise, spicca anche uno speciale su Boba Fett. Il leggendario cacciatore di taglie, una delle icone dell’universo di Star Wars, sarà al centro di un approfondimento che senza dubbio farà molto piacere ai fan.

Da quanto annunciato Disney celebrerà le origini e l’eredità di Boba Fett, anche se non è ancora chiaro cosa conterrà questo evento speciale. Restiamo in attesa di fornirvi maggiori notizie al riguardo, anche se non sfugge un fatto molto particolare. L’evento precederà di circa un mese l’uscita della serie The Book of Boba Fett, prevista per Dicembre 2021.

Sarebbe lecito aspettarsi qualcosa di importante per l’evento, magari il rilascio di un trailer, visto che mancherebbero solo poche settimane all’uscita dello show. La cosa, insomma, ha molto il sapore di un “adesso o mai più”.

boba fett disney plus

In attesa del Disney Plus Day: cosa sappiamo di The Book of Boba Fett?

Da ciò che era emerso nella ricostruzione fatta da The Direct, la serie Disney Plus dedicata all’iconico cacciatore di taglie del franchise di Star Wars dovrebbe essere ambientata prima degli eventi di The Mandalorian. Si svolgerebbe quindi contemporaneamente agli eventi di Episodio VI, svelando tra le altre cose uno dei maggiori misteri della Galassia creata da George Lucas: come si sopravvive a una caduta nel Pozzo del Sarlacc?

Come ricorderete Il ritorno dello Jedi non si era concluso nel migliore dei modi per Boba. E, di certo, riuscire a sopravvivere a una caduta nel Sarlacc non deve essere una delle imprese più facili della Galassia. Staremo a vedere se ci verrà svelato come il cacciatore di taglie sia riuscito a sfuggire a morte certa.

(fonte: The Verge)

Leggi anche:

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.