Sarà Julius Robert Oppenheimer il protagonista del nuovo film di Christopher Nolan

Christopher Nolan si prepara a sedere di nuovo dietro la macchina da presa per il suo nuovo film, il dodicesimo della sua carriera. Dopo i fasti di Dunkirk il filmmaker che ha dato nuova linfa vitale al Cavaliere Oscuro tornerà a parlare di Seconda Guerra Mondiale, ma lo farà spostandosi sull’altro lato dell’Atlantico.

Sarà il celebre fisico Julius Robert Oppenheimer al centro della vicenda, noto per il suo contributo fondamentale per il Progetto Manhattan, durante il quale venne creata la prima bomba atomica. La vita di Oppenheimer è certo affascinante e complessa. Il suo contributo alla nascita dell’era atomica dell’umanità e la sua creazione della più letale arma di distruzione di massa vista fino a quel momento lo scossero nel profondo, facendogli anche domandare quanto la scienza fosse un bene per l’umanità, se posta nelle mani sbagliate.

christopher nolan nuovo film
Il professor Julius Robert Oppenheimer

Sceneggiatura pronta per il nuovo film di Christopher Nolan: si cerca un distributore

La sceneggiatura di questa nuova pellicola di Nolan è già pronta, ma per vederla al cinema potrebbe volerci più tempo del previsto. Come ricorderete l’accordo tra Nolan e la Warner Bros, una delle sinergie più prolifiche del mondo del cinema, si è interrotto bruscamente dopo lo scarso successo di Tenet, film pesantemente condizionato dalla pandemia.

Al momento Nolan starebbe quindi cercando un distributore per questa nuova pellicola, cosa che tuttavia potrebbe richiedere ancora parecchio tempo. Non resta che attendere. Sarà ovviamente nostra cura informarvi di tutte le novità che emergeranno al riguardo.

Nel mentre la parola spetta come sempre a voi! Che cosa ne pensate di questo nuovo film in progetto per Christopher Nolan? Vi affiscina l’idea di vedere J.R. Oppenheimer e il Progetto Manhattan al cinema? Diteci che cosa ne pensate e lasciateci un commento partecipando insieme a noi alla discussione.

(fonte: Deadline)

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.