Six seasons and a movie: il motto di Community riuscirà ad avverarsi con la realizzazione del film? Per l’attrice è quasi certo

Per anni Community ha scherzato con il motto “Six seasons and a movie“, ma il tanto vociferato film della serie TV non è ancora stato realizzato, nonostante da un po’ di tempo si cominci a respirare una certa aria più ottimista a riguardo.

La storia dello show è infatti stata piuttosto travagliata, con l’abbandono e poi il ritorno del creatore originale, Dan Harmon, e l’addio di alcuni membri del cast tra cui Donald Glover, che nel frattempo hanno avuto una carriera ricca di impegni. Proprio gli impegni degli attori sembrano tuttora la principale difficoltà per quanto riguarda la realizzazione del film di Community.

community film

Ken Jeong ha infatti un proprio show ed è giudice nella versione americana di The Masked Singer; Donald Glover sta portando avanti come al solito mille progetti contemporaneamente; in generale tutti gli attori che hanno recitato nella serie non hanno avuto difficoltà a trovare nuovi ruoli e nuovi progetti dopo il termine dell’amatissima sitcom.

Tra di loro però c’è ancora grande alchimia, e la reunion dell’anno scorso li ha ulteriormente riavvicinati, ed ora Yvette Nicole Brown, una delle protagoniste dello show, ha rivelato nuovi particolari sulla loro amicizia, mostrandosi molto ottimista per il film, che davvero pare questione di tempo:

Community, il film: le parole di Yvette Nicole Brown:

“Abbiamo una reunion ogni mattina. Abbiamo una chat di gruppo che squilla sempre. Ridiamo e scherziamo spesso, non sai mai chi sarà ad iniziare. Potrebbe essere una battuta che qualcuno ha sentito, o una fan art mandata da qualcuno, ma siamo sempre in contatto, tutti i giorni. Il film? Credo che arriverà. Non so quando, ma so che tutti vogliamo farlo, e questa è già metà della battaglia”.

Insomma, se ne continua a parlare e noi continuiamo a sperare di tornare presto al Greendale Community College.

(Fonte: Screen Rant)

Leggi anche:

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui