Ivan Reitman, regista dei primi due film e padre di Jason Reitman, ha visto in anteprima Ghostbusters Legacy, e lo ha adorato

Quella di Ghostbusters Legacy sembra essere una storia bellissima, quasi quella della chiusura di un cerchio: dopo oltre trent’anni dai due capitoli originali, il film sta infatti per tornare sulle scene con la partecipazione degli attori originali e diretto da Jason Reitman, figlio del regista dei primi due film, Ivan Reitman.

Così, dopo che il brand ha avuto i suoi alti e bassi e dopo il flop del reboot al femminile del 2016 (che peraltro non sarà trattato all’interno della nuova storia), tutto sembra volto verso il futuro, strizzando però contemporeaneamente l’occhio ai vecchi fan della saga.

La prova finale sarà rappresentata ovviamente dall’uscita al cinema, ma c’è chi ha già visto il film in anteprima: nello specifico, proprio Ivan Reitman, il regista dei primi due capitoli.

ghostbusters legacy ivan reitman

Lo ha raccontato il figlio Jason con una storia che da una parte grida fortissimo “Oste, com’è il vino?”, ma dall’altra è anche piuttosto commovente:

“Mio padre non sta uscendo molto per via del covid, ma ha partecipato a uno dei test screening. Si è messo la mascherina ed è andato al quartier generale di Sony per guardare il film con lo studio. Dopo che l’ha visto si è messo a piangere e mi ha detto “Sono orgoglioso di essere tuo padre”. Ed è stato uno dei momenti più belli della mia vita.”

Come dicevamo, il momento della verità per noi che attendiamo il film per il momento ha una data, ed è l’11 Giugno, quando il film debutterà nei cinema. Oltre al cast originale (Bill Murray, Dan Aykroyd, Ernie Hudson, Sigourney Weaver e Annie Potts), i protagonisti saranno Mckenna Grace, Finn Wolfhard, Carrie Coon, Paul Rudd.

Cosa vi aspettate dal ritorno degli Acchiappafantasmi al cinema?

(Fonte: Empire Online)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui