Le graphic novel DC Comics raccolgono il meglio del meglio del fumetto supereroistico. Ecco quindi alcuni consigli di lettura.

Quali sono le migliori graphic novel DC Comics? Difficile rispondere a questa domanda.

Quando si parla di graphic novel in genere ci si riferisce a volumi auto-conclusivi, pensati soprattutto ma non esclusivamente per essere venduti in libreria, che narrano una storia ben sviluppata dall’inizio alla fine, ovvero di natura autoconclusiva. In realtà oggi le cose sono un po’ diverse, e con graphic novel intendiamo spesso anche una o più raccolte cartonate e di ampio formato di storie prima pubblicate sotto altre vesti.

Infatti, sono sempre più le miniserie o i cicli di storie seriali che vengono raccolti in volumi, andando ad aggiungere un nuovo significato al termine. Del resto, questa pratica in editoria è tale e quale a quella che nell’ottocento veniva fatta con i grandi romanzi di autori come Edgar Allan Poe e Arthur Conan Doyle, con i vari capitoli prima editati sui giornali a puntate e poi uniti in un libro.

Ragion per cui possiamo a tutti gli effetti, esattamente come avevamo fatto per le 10 migliori graphic novel Marvel, considerare anche serie e miniserie ristampate con i criteri che abbiamo sopra descritto come graphic novel a tutti gli effetti. 

Ovviamente, raccogliere tutte le migliori graphic novel DC Comics di sempre in soli 10 spazi è impossibile. Ne abbiamo quindi scelte dieci, non necessariamente quelle più belle, ma sicuramente quelle la cui lettura è altamente consigliata.

N.B. Per essere fedeli alla scelta di inserire solo graphic novel targate DC Comics, abbiamo scelto di non includere quelle appartenenti alle etichette riunite sotto lo storico marchio come Vertigo, Watchmen e quelle più sperimentali targati Frank Miller (che trovate qui, a proposito), bensì solo tutte quelle con al centro i supereroi classici della Distinta Concorrenza.

Graphic Novel #1: “Crisi sulle Terre infinite” di Marv Wolfman

Crisi sulle Terre infinite è uno dei più iconici cicli di storie legate al mondo dei supereroi. Dopotutto, “Crisi” è stato il primo grande crossover che ha visto riunire in un’unica testata eroi e villain per combattere un nemico comune, l’Anti-Monitor. Pubblicato tra il 1984 e il 1985, Crisi sulle Terre infinite si conferma come un fumetto la cui lettura è obbligatoria per qualsiasi persona che si ritiene amante del fumetto supereroistico, in particolar modo per la sua valenza culturale all’interno della storia del genere.

Il fumetto infatti segna il passaggio dalla Silver Age all’epoca moderna, mettendo insieme gli eroi più famosi di quegli anni e gli originali della Golden Age. Inoltre, vede vede il rinnovo di moltissimi personaggi come Flash, Lanterna Verde e Aquaman, che vennero aggiornati alle versioni che ancora oggi conosciamo. graphic novel dc comics

Graphic Novel #2: “Kingdom Come” di Mark Waid

Kingdom Come è uno dei grandi capolavori targati DC Comics, e probabilmente entrerebbe nella top 3 delle migliori graphic novel DC comics all’interno di questo elenco. Splendidamente dipinta da Alex Ross, Kingdom Come ci trascina in un universo alternativo in cui i supereroi della vecchia guardia si sono ritirati in pensione e dei nuovi eroi proteggono la terra dalle continue minacce.

Ora, a differenza degli eroi classici, i nuovi hanno perso la bussola morale e non si fanno problemi ad uccidere i nemici, per questo Superman sarà costretto a intervenire in maniera drastica, scontrandosi con Batman e scendendo in una guerra non solo tra fazioni, ma anche tra ideologie e diverse generazioni. Non andiamo oltre perché sarebbe spoiler, ma se non lo avete ancora fatto consigliamo vivamente di recuperare questo capolavoro.graphic novel dc comics

Graphic Novel #3: “Batman: The Killing Joke” di Alan Moore

Il fatto che in un elenco di graphic novel DC Comics sia presente The Killing Joke è scontato come il fatto che l’acqua sia bagnata, ma nonostante la banalità non si può non inserire l’ennesimo capolavoro di Moore, nonché una delle migliori (se non LA migliore) storia del Cavaliere Oscuro.

The Killing Joke esplora il rapporto tra Batman e Joker, e in particolar modo la vita e le origini di quest’ultimo. Moore riesce nell’impresa di farci vedere Joker come un essere umano e non come un folle pazzo criminale, spingendo addirittura il lettore a trovare una giustificazione per le orribili azioni che compie, fino ad arrivare alla fusione metaforica delle figure dell’Uomo Pipistrello e del folle clown. graphic novel dc comics

Graphic Novel #4: “La morte di Superman” di Dan Jurgens, Roger Stern, Louise Simonson, Jerry Ordway, Karl Kesel

Uno dei migliori cicli legati a Superman riguarda la sua morte e la sua resurrezione. Le premesse le conoscono tutti credo, Superman si scontra con Doomsday, e come da titolo, finirà per rimetterci la super pelle. Ad essere del tutto onesti, La morte di Superman non è una delle migliori graphic novel DC Comics di sempre, ma si guadagna comunque un posto in questo elenco perché è diventata una specie di cult e per la rilevanza storico-culturale, piuttosto che per la qualità. 

In compenso, se preso insieme al suo spin-off, Funerale per un amico, e al suo seguito, Il regno dei Supermen, compongono una buona e divertente lettura sul più classico dei filoni supereroistici.

Graphic Novel #5: “Crisi Finale” di Grant Morrison

Crisi Finale è una reinterpretazione di Crisi sulle Terre infinite. Notare bene, non è un remake o un reboot, ha una sua identità e funziona bene quanto la prima Crisi. C’è sempre una minaccia multiversale, Darkseid in questo caso, pronta a conquistare tutte le realtà, e toccherà come sempre agli eroi risolvere la situazione.

Crisi Finale è uno di quei fumetti cervellotici in cui seguire tutti gli eventi e i paradossi multiversali è una sfida che fa parte della lettura stessa, nonché una gigantesca odissea supereroistica che andrebbe assolutamente letta e vissuta.graphic novel dc comics

Graphic Novel #6: “Superman: Red Son” di Mark Millar

Cosa sarebbe successo se la navicella che trasportava il piccolo Kal-El fosse atterrata nell’Unione Sovietica invece che in Kansas? Questa è la premessa di questa graphic novel DC Comics ideata da Mark Millar, che ci porta a fare la conoscenza di un Superman comunista e delle conseguenze relative a questa possibilità.

La bellezza di Superman: Red Son risiede anche nello pseudo realismo storico dei fatti narrati, troviamo quindi personaggi come Stalin o Kennedy che interagiscono con i nostri eroi, aprendo la strada ad una riflessione sociopolitica in salsa supereroistica. Con un worldbuilding talmente scritto bene che avrebbe potuto generare un universo narrativo a se stante (simile a quello strutturato da Moore in Watchmen) e colpi di scena ben studiati e mai banali, Superman: Red Son si conferma come un’altra ottima graphic novel.graphic novel dc comics

Graphic Novel #7: “Multiversity” di Grant Morrison

Grant Morrison descrisse Multiversity come la sua opera più ambiziosa, un fumetto che parla di fumetti e l’evoluzione di questi nel corso del tempo. La trama gira intorno ad un fumetto appunto, che se letto genera un’entità in grado di distruggere il multiverso e noi lettori osserviamo le conseguenze di questo avvenimento attraverso sei punti di vista appartenenti a supergruppi di sei universi differenti.

Multiversity è un’opera complessa e con svariate chiavi di lettura, che potrebbe non piacere a tutti, ma è comunque meritevole di attenzione.

Graphic Novel #8: “Mister Miracle” di Tom King

Mister Miracle è stata una delle piacevoli sorprese degli ultimi anni, ed è una di quelle storie di cui non si può veramente parlare, sia perché sarebbe facile cadere nello spoiler, sia perché bisognerebbe cercare di far capire all’interlocutore di cosa si sta parlando, sempre se lo si è capito a propria volta.

L’incipit è abbastanza semplice: Scott Free, esperto escapologo, decide di cimentarsi nella fuga definitiva e scampare alla morte. Si taglia quindi le vene e viene soccorso e portato in ospedale dalla moglie Big Barda. Da qui inizierà la sua epopea per rispondere alla domanda “sono ancora davvero vivo?”.

Graphic Novel #9: “Flashpoint” di Geoff Johns

Altra graphic novel DC Comics di estrema importanza, Flashpoint ha segnato la fine dell’universo classico DC e l’inizio del discusso New 52. La trama vede Flash, Barry Allen, ritrovarsi improvvisamente in una differente realtà spazio-temporale, con evidenti cambi come il fatto che Batman è in realtà Thomas Wayne e Aquaman e Wonder Woman sono a capo di eserciti che hanno conquistato l’Europa.

Una delle peculiarità di Flashpoint sono le chicche disseminate per tutto il racconto e il contesto globale in cui è ambientato che riserva più di una sorpresa. Questa purtroppo è una lettura non adatta a tutti, perché bisogna ben conoscere il mondo DC Comics, in particolare quello pre-New 52, per poterla apprezzare a pieno.

Graphic Novel #10: “Shazam! La società dei mostri del male” di Jeff Smith

Il nome di Jeff Smith dovrebbe già far mettere in molti sull’attenti, sopratutto se avete letto quel grande capolavoro fantasy che è Bone. Questa graphic novel DC Comics rinarra le origini del supereroe Shazam utilizzando il punto di vista del autore e ci troviamo quindi difronte a quella che è una classica storia di formazione, in cui il giovane Billy Batson imparerà a gestire i suoi nuovi poteri affrontando il Dottor Sivana e Black Adam.

Nonostante sia un fumetto uscito nel 2007, Shazam! La società dei mostri del male è un grandissimo omaggio a quella che era la Golden Age del fumetto supereroistico, e il tocco di Jeff Smith riesce a rendere la storia tanto classica quando moderna grazie al suo inconfondibile stile. Dopo tutti questi fumetti impegnati, se cercate una lettura più leggera ma non per questo banale, questo è il fumetto che fa per voi.

Graphic Novel DC

Bonus: Collana Terra-Uno

Nel 2009 la DC Comics propose una serie di graphic novel ambientate su Terra Uno. Con queste storie si voleva dare agli autori la possibilità di riscrivere le origini dei personaggi e di dar vita ad un nuovo universo narrativo slegato dalla continuity, creando così qualcosa di stampo più autoriale utilizzando i personaggi classici.

Purtroppo, nonostante alcune storie molto buone, questa variante del classico DC Universe procede molto lentamente e soprattutto con parecchie incertezze nella pubblicazione. Finora sono stati pubblicati: tre volumi su Batman, tre su Superman, due su Wonder Woman, due sui Giovani Titani e uno su Lanterna Verde.

Tutti i volumi della collana riportano la dicitura “Terra Uno”.

Ci sarebbero ancora molte storie che spingono per entrare all’interno dell’articolo, ma questa lista termina qui. Non ci resta quindi che augurarvi una buona lettura e chiedervi: quali sono secondo voi le migliori graphic novel DC mai pubblicate?

 

No more articles