343 Industries ha aggiornato i propri piani per Halo Infinite: all’uscita del gioco non saranno presenti la campagna co-op e la modalità Forgia. Vediamo tutte le novità

Halo Infinite è senz’altro uno dei videogiochi più attesi degli ultimi tempi, ma dopo il deludente primo trailer e conseguente rinvio del gioco da parte degli sviluppatori, e il secondo trailer accolto sempre abbastanza tiepidamente, 343 Industries ha preso una decisione che rischia di lasciare i tanti fan del gioco con l’amaro in bocca.

È stato infatti annunciato che all’uscita il gioco sarà privo di due delle caratteristiche più attese, come la campagna co-op e la modalità Forgia, che permette di editare le mappe multiplayer. In particolare quest’ultima sarà ritardata di circa sei mesi.

halo infinite co-op forgia

Halo Infinite: niente co-op e Forgia al lancio, parlano gli sviluppatori

“Abbiamo dovuto prendere la decisione difficile di rinviare la campagna co-op, e quella di ritardare l’arrivo della Forgia a dopo il lancio. La nostra priorità numero uno è assicurarci che qualsiasi cosa facciamo, in qualunque momento la facciamo uscire, raggiunga l’asticella alta della qualità che abbiamo fissato per tutte le piattaforme. Quando abbiamo esaminato queste due esperienze, la campagna co-ip e la Forgia, abbiamo preso atto che semplicemente non sono pronti. E non siamo uno studio che vuole far uscire qualcosa se non è pronto”.

Halo Infinite arriverà entro la fine del 2021, anche se attualmente non c’è ancora una data d’uscita più precisa fissata. La campagna co-op sarà rilasciata come parte della Stagione 2 dei contenuti post-lancio di Halo Infinite, mentre la Forgia addirittura con la Stagione 3.

Insomma, per il momento purtroppo non ci resta che attendere, e se da un lato un rinvio fa sempre dispiacere i giocatori, dall’altro è anche giusto che gli sviluppatori decidano di prendersi del tempo extra per migliorare la qualità del gioco.

Voi che ne pensate della situazione?

(Fonte: Polygon)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.