I bestseller a fumetti di domani

Si è da poco conclusa la 52esima edizione della kermesse lucchese, da oltre mezzo secolo la Mecca del Fumetto Italiano e la manifestazione dedicata al fumetto più grande del mondo occidentale.

L’ennesima edizione dei record, capace portare tra i propri stand centinaia di migliaia di persone tra semplici visitatori, appassionati e cosplayer insofferenti al freddo e alla fatica. Ma, oltre a tutto questo, da diverso tempo Lucca è la finestra prediletta per le uscite e gli annunci delle case editrici del fumetto, che approfittano di questa straordinaria convention per lanciare le loro novità. Ecco quindi per voi una piccola selezione di quelli che, secondo la nostra opinione, sono i migliori volumi che hanno visto la luce in quel di Lucca Comics and Games 2018.

Cinzia, Bao Publishing (IBS)

Forse il titolo più importante per l’autunno di Bao, di cui abbiamo approfonditamente parlato nella nostra recensione e quindi non possiamo fare altro che raccomandarvi di comprarlo il prima possibile. Anche perché la protagonista è Cinzia, lo storico comprimario della saga di Rat-Man di Leo Ortolani, la più famosa transessuale platinata del mondo dei fumetti (e non solo!). Cosa state aspettando?

Ada, Oblomov Edizioni (IBS)

Per Barbara Baldi questo è stato decisamente un anno da ricordare. Si è conquistata il premio Attilio Micheluzzi come Miglior Disegnatore e ha bissato con il Gran Guinigi 2018 nella medesima categoria grazie a Lucenera. Ma non si è crogiolata nei suoi successi, tant’è che ha portato un nuovo libro al Lucca Comics di quest’anno: Ada, che ha già dato la conferma di essere un altro must have.

Sabrina, Coconino Press (IBS)

No, non stiamo parlando di quella Sabrina, la giovane protagonista della serie horror rivelazione di Netflix. In realtà si tratta del primo fumetto della storia ad essere candidato al Man Brooker Prize, il più prestigioso e importante premio letterario britannico. Il libro, realizzato dall’astro nascente Nick Drnaso (autore dell’ottimo Beverly), ci parla della sparizione di una ragazza concentrandosi sul fragore mediatico e le fake news che trasformano questo evento tragico in un terribile caso di infotainment.

Andrea, Feltrinelli Comics (IBS)

Dalla musica all carta il passo è breve, dunque ecco la band Lo Stato Sociale darsi alla scrittura di fumetti con Andrea, realizzato insieme ad uno dei più importanti talenti italiani sulla piazza, Luca Genovese. Il risultato è una graphic novel che prende di petto la società contemporanea, raccontandoci le peripezie di un giovane barista che, in una futura Italia distopica, cerca di trovare il suo posto nel mondo e un modo per sopravvivere senza impazzire.

Big in Japan, Rizzoli Lizard (IBS)

Appena uscito e pronti, via: subito esaurito. Per fortuna Big in Japan arriverà presto nelle librerie e fumetterie di tutta Italia, pronto a portarvi insieme nella Terra del Sol Levante. Il libro, come abbiamo detto nella nostra recensione, è una sorta di guida a fumetti realizzata vissuta in prima persona dai suoi due autori, Dario Moccia e Tuono Pettinato, che parlano in maniera spigliata e ironica del Giappone, mostrando di provare un profondo amore per questo incantevole paese.

Mister No Revolution vol. 1, Sergio Bonelli Editore (IBS)

Ormai alla SBE non stanno più fermi un attimo. Dopo la roboante notizia del crossover con la DC Comics, ecco arrivare nelle fumetterie e nelle librerie un nuovo assaggio dell’etichetta Audace. Solo che questa volta non si tratta di un personaggio inedito, bensì del ritorno di un vecchio protagonista. Stiamo parlando di Jerry Drake, in arte Mister No, celebre eroe degli anni ’70 creato dalla penna di Guido Nolitta (alias Sergio Bonelli) e dalla matita di Gallieno Ferri. Queste nuove storie spostano in avanti le origini dell’antieroe amazzonico dalla Seconda Guerra Mondiale alla Guerra del Vietnam, per aggiornarlo ad un contesto più moderno e vicino a noi.

Draw my Childhood, Shockdom (IBS)

Seguendo la rotta maestra, Shockdom ha da sempre cercato di favorire la simbiosi tra fumetto e web pubblicando i migliori giovani volti della rete. Dopo aver trovato il successo con Labadessa, Sio e tanti altri, adesso arriva il turno di Fraffrog, la fumettista/youtuber dotata di un affezionatissimo seguito. Draw my Childhood è la raccolta delle vignette pubblicate ai tempi su internet, che ritraggono l’autrice in tenera età alle prese con avventure incredibili e peripezie di ogni tipo.

Slasher, 001 Edizioni (IBS)

Dopo l’incredibile successo della serie televisiva The End of the Fucking World (che noi abbiamo amato), 001 Edizioni non si è lasciato sfuggire l’occasione e ha cominciato a portare in Italia i fumetti di Chuck Forsman, tra cui proprio quello che ha ispirato le vicende tragicomiche di James e Alyssa. Ora esce, sempre per 001, Slasher, una storia delle forti tinte horror che mescola denuncia sociale, angosce giovanili e macchie di sangue.

4 vecchi di merda, Coconino Press (IBS)

Tornano Marco Taddei e Simone Angelini (che avevamo già apprezzato in Storie Brevi e Senza Pietà), stavolta alle prese con un insolito cast di protagonisti tra cinismo, humour nero e tragicommedia. Quattro vecchi di merda è la storia di un anziano di nome Colt, un musicista che, nel 2029, decide di rimettere in piedi la sua vecchia band hard-rock-punk chiamata appunto “I quattro pezzi di merda”.

Contronatura, Panini Comics (IBS)

Arriva alla conclusione la nuova saga di Mirka Andolfo che, come spieghiamo nella nostra recensione, ha consacrato ulteriormente la sua autrice e ha ottenuto molti consensi anche in America, dov’è stata importata dalla Image Comics. Ormai l’Andolfo è a tutti gli effetti uno dei grandi nomi italiani sulla scena del fumetto nazionale e internazionale.

lucca comics

No more articles