Dopo il secondo film appena sbarcato su Amazon, anche Il Principe Cerca Moglie 3 potrebbe diventare realtà

Mentre il secondo film è arrivato su Amazon Prime Video proprio pochissimi giorni fa, sembra che Eddie Murphy abbia già un’idea per Il Principe Cerca Moglie 3, anche se bisognerà aspettare un bel po’ di tempo prima di vederlo realizzato.

L’attore, durante una recente intervista proprio sul sequel del film cult del 1988, ha infatti dichiarato di avere già un’idea per il futuro della serie, ma che non potrà avvenire prima di altri sedici anni, quando cioè Murphy, ora 59enne, di anni ne avrà 75.

“C’è un’idea per Coming to America 3 (Il Principe cerca Moglie 3) che ho, ma bisognerà attendere 16 anni. Devo avere 75 anni per farlo, e non intendo truccarmi come se avessi 75 anni, ma avere proprio 75 anni”.

il principe cerca moglie 3

Inutile sottolineare che ci sono così tante incognite da qui alla scadenza data dall’attore che è insensato fare previsioni di qualunque tipo, ma si tratta di una notizia che può quantomeno incuriosire i fan. Il primo film rimane infatti uno dei lavoro più apprezzati di Eddie Murphy e dell’amico Arsenio Hall, e fu un precursore dei tempi all’epoca, quando ai botteghini i film con un cast a maggioranza di colore erano una rarità.

Il sequel del primo film però attualmente non è che abbia particolarmente entusiasmato la critica o i fan, anzi. Per cui se davvero dovesse esserci un terzo film, Il Principe cerca Figlio dovrebbe essere perlomeno visto e apprezzato da più spettatori, una possibilità non da escludere visto che, come dicevamo, il film è approdato su Amazon Prime Video davvero da pochissimo.

In ogni caso però i fan di lunga data potrebbero comunque vedere di buon occhio l’arrivo di un terzo capitolo, dato il fattore nostalgia e dato che è comunque sempre un piacere vedere Murphy e Hall recitare insieme.

Voi che ne pensate? Vi farebbe piacere l’arrivo de Il Principe cerca Moglie 3, anche se così avanti nel tempo?

(Fonte: Screen Rant)

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.