Prima clip di Loki, serie in arrivo su Disney Plus

Nella notte i Marvel Studios hanno diffuso la prima clip di Loki, nuove serie in arrivo su Disney Plus a partire dal 9 Giugno. Al centro di questo sneak peek troviamo l’agente Mobius, il personaggio interpretato da Owen Wilson, intento a dialogare con un dio degli inganni amanettato e rinchiuso nel complesso della misteriosa TVA.

Il filmato, caricato anche sulla pagine YouTube di Marvel Entertaiment, è visibile qui di sequito.

Loki ha la sua prima clip: cosa sappiamo della serie Marvel?

Inizialmente previsto per l’11 Giugno Loki farà quindi il suo debutto in anticipo sulla piattaforma della Disney. Una notizia che, dato il periodo, non può che essere accolta positivamente.

La serie seguirà le vicende di Loki dopo i fatti di Avengers: Endgame. Il personaggio si trova dunque in una timeline completamente differente, il che renderà il prodotto ancora più particolare. Lo show su Loki peraltro è già stato confermato per una seconda stagione, ancora prima del suo debutto, e stando a quanto riportato i lavori sarebbero addirittura già iniziati all’inizio dell’anno. Nel cast Sophia Di MartinoOwen WilsonGugu Mbatha-Raw, Richrd E. Grant e Sasha Lane.

loki prima clip

Durante la presentazione, Feige aveva definito Loki come un “crime thriller”. Da questo primo trailer, sembra certamente che Loki venga coinvolto in un conflitto più grande di lui. Nonostante molti punti siano ancora oscuri altri sono abbastanza chiari. Il fatto Loki salti nel tempo lo mette nei guai con la TVA, e quando viene preso prigioniero (e costretto a rivedere la sua sconfitta in Avengers), viene costretto a servire l’organizzazione come dipendente. In una certa maniera ci ricorda i fumetti Loki: Agent of Asgard, dove il dio degli inganni era costretto a servire a condizioni molto simili.

Potrebbe interessarti anche:

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.