Stranezze cinematografiche: Quentin Tarantino ha raccontato di aver tagliato la sua scena preferita dal suo ultimo film, C’era una volta a Hollywood

Durante una recente intervista, Quentin Tarantino ha raccontato di una particolare stranezza cinematografica che spesso può capitare che avvenga, e cioè che il regista ha dovuto tagliare dal suo ultimo film, C’era una volta a Hollywood, quella che probabilmente era una delle sue scene preferite.

Si tratta di una scena girata tra Rick Dalton e Trudi Fraser, i personaggi interpretati rispettivamente da Leonardo DiCaprio e dalla giovanissima attrice Julia Butters, dopo un incontro su un set di un film, Lancer. A un certo punto i due personaggi si parlano al telefono ed entrano in gioco tantissime emozioni e il risultato diventa piuttosto commovente, tanto che lo stesso Tarantino ha detto, parlando di quel momento, che è stato uno dei pochi in cui gli sono venuti gli occhi lucidi filmando una scena. Butters era in lacrime alla fine di ogni ripresa e quella era stata anche la scena preferita di DiCaprio.

quentin tarantino scena preferita

Ma allora perché tagliarla? Ecco la risposta del regista

Quentin Tarantino sulla sua scena preferita, tagliata da C’era una volta a Hollywood

“Succede un sacco di volte nei film. Giri delle scene che sono fantastiche, ma purtroppo sulla versione finale c’è una durata da rispettare, e se sfori, non importa quanto fosse buona, deve andare via”.

Chissà se nell’epoca delle director’s cut questa scena vedrà mai la luce, magari in un’edizione speciale del film.

Di recente il regista ha rilasciato una corposa serie di interviste, alcune delle quali le abbiamo riportate sul nostro sito. Le trovate di seguito:

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.