Che fine hanno fatto oggi gli attori di The O.C.?

La serie TV teen drama del 2003 fu un successo incredibile, un vero fenomeno culturale apprezzatissimo da ragazzi e ragazze al momento dell’uscita, per uno show che è poi proseguito per tre stagioni, fino al 2006.
Come molto spesso accade, però, gli interpreti di queste serie televisive rimangono strettamente legati ai personaggi che l’hanno resi famosi e per loro non è facile distaccarsene e prendere una propria strada nel mondo del grande e piccolo schermo.
Di recente The O.C. è stata anche ritrasmessa sull’emittente Italia 1, finendo per essere apprezzata soprattutto dalle nuove generazioni.
Nel rivederli sul piccolo schermo, ci siamo quindi chiesti: che fine hanno fatto oggi gli attori di The O.C.?

Benjamin McKenzie

attori o.c

Tra gli indiscussi protagonisti di The O.C. c’è Ryan Atwood, interpretato dall’attore Benjamin McKenzie, particolarmente apprezzato dai fan già dalla prima puntata per via della frase che l’ha reso celebre. In risposta alla domanda di Marissa, che chiedeva al nuovo arrivato ad Orange County chi fosse, Ryan esordì con un audace “chiunque tu vuoi che io sia”. Un’espressione che, a sentirla ora, nel rewatch su Italia 1 fa piuttosto ridere ma che all’epoca della prima messa in onda fece di Atwood immediatamente un idolo.

Al di là di tutto ciò, dobbiamo dire che la carriera di McKenzie post The O.C. è stata una delle migliori, se paragonata a quelle degli altri attori della serie TV, poiché ha ottenuto altri ruoli importanti sul piccolo schermo, tra tutti quello del commissario Gordon nell’apprezzato show Gotham, ma anche di Ben Sherman in Southland. Minore invece la sua presenza al cinema, dove negli anni ha preso parte a film più che altro con piccoli ruoli, come nel caso del recente The Report di Scott Z. Burns.

Mischa Barton

attori o.c.

Abbiamo menzionato Marissa Cooper, e allora proseguiamo con lei, il personaggio di The O.C. interpretato dall’attrice Mischa Barton. Non è un segreto che, dopo la serie, la Barton abbia avuto diversi problemi di salute ma anche qualche grana giudiziaria, eppure tutto ciò non le ha negato la possibilità di proseguire in qualche modo la sua carriera sul grande e piccolo schermo, ottenendo però assai meno visibilità di quanto l’immediato post O.C. lasciava presagire. Dopo un ruolo importante nella serie TV The Beatiful Life, sul suo C.V. possiamo inserire qualche episodio di Law & Order e di qualche altro show e dei ruoli minori al cinema.

Adam Brody

attori o.c

Tra i personaggi chiave e più amati (e riusciti) della serie c’è senza dubbio Seth Cohen, interpretato da Adam Brody. Nerd per eccellenza e adorato da tutte e tutti, anche da Rachel Bilson, con la quale ebbe una relazione sia nella finzione dello show che nella realtà, quantomeno fino al termine di The O.C.

Dopo la serie, Adam Brody ha avuto comunque una carriera dignitosa, senza ottenere molti ruoli da protagonista se non in film non particolarmente noti, ma comunque riuscendo a garantire una presenza più o meno costante al cinema ed entrando persino nel mondo dei cinecomic. Chi ha visto Shazam!, senza dubbio sa di cosa stiamo parlando. È in TV comunque che Brody si è dato da fare maggiormente, partecipando a diverse serie e ottenendo ruoli da protagonista in StartUp e The Race. Di certo è uno di quegli attori che, dopo la serie The O.C., ha avuto una discreta carriera.

Rachel Bilson

attori o.c.

Anche la già citata Rachel Bilson ha proseguito la sua carriera da attrice, collezionando risultati altalenanti. In TV, dopo The O.C., il ruolo più importante lo ha ottenuto nella serie Hart of Dixie, nei panni di Zoe Hart, e ha poi preso parte a tanti altri show anche se spesso per singoli episodi.
Pure sul grande schermo sembra essersi un po’ arenata la sua carriera, poiché durante la serie The O.C. si era assicurata ruoli degni di nota in The Last Kiss di Tony Goldwyn e in Jumper di Doug Liman, fino ad essere la protagonista di Waiting for Forever di James Keach nel 2010. L’ultimo ruolo della Bilson al cinema, tra quelli che vale la pena menzionare, è proprio nei panni di se stessa in un cameo di Bling Ring di Sofia Coppola.

Kelly Rowan

Proseguiamo questa lista relativa agli attori di The O.C. con Kelly Rowan, ovvero Kirsten Cohen, madre di Seth.

L’attrice canadese era già nota prima della serie, e ricordiamo ad esempio il suo ruolo (seppur piccolo) sempre nei panni di una madre ma di Peter Pan in Hook di Spielberg, oppure al fianco di Samuel L. Jackson in Codice omicidio 187 di Kevin Reynolds. Paradossalmente, dopo The O.C., è stata davvero scarsa la sua presenza sul grande schermo, ma anche in TV non solo tantissime le sue apparizioni, partecipando per lo più a singoli episodi di serie TV, salvo il caso di Perception, dove figura tra i protagonisti.

Peter Gallagher

Il papà di Seth Cohen, Peter Gallagher, era tra i più conosciuti nel cast di attori di The O.C.. Prima di interpretare Sandy, infatti, Gallagher vantava già oltre venti ruoli al cinema, tra cui quello di Buddy Kane in American Beauty. Nella maggioranza dei casi comunque si trattava di parti minori, ma l’attore ha proseguito su questi standard anche dopo la serie, partecipando pure a qualche show televisivo tra cui Covert Affairs.

James Christopher “Chris” Carmack

Poche apparizioni, ma per lo più relative a grandi serie TV per il Luke di The O.C., interpretato dall’attore Chris Carmack. Oltre al ruolo da protagonista nel terribile The Butterfly Effect 3 e in altri film altrettanto osceni come Trappola in fondo al mare 2 o Un principe in giacca e cravatta, Carmack può vantare importanti apparizioni sul piccolo schermo, come in Grey’s Anatomy dove ha interpretato il chirurgo Lincoln o in Nashville dove ha vestito i panni di Will Lexington. Segnaliamo poi una serie di comparsate in episodi singoli di show particolarmente noti e apprezzati come CSI: Miami, CSI: New York, Smallville e Desperate Housewives.

Cam Gigandet

Uno dei migliori villain di The O.C. è di certo il Kevin di Cam Gigandet. Dopo la serie TV, sebbene anche lui non abbia avuto una carriera particolarmente gloriosa, ha interpretato il ruolo di James nel film Twilight ma anche una serie di ruoli minori in film piuttosto noti, come in Easy girl, Burlesque, Pandorum, Il mai nato e – ancora nei panni nei di un villain – in Never Back Down. È sempre un cattivo infine nel recente film Netflix A Dangerous Lies.
Gigandet è dunque uno dei pochi attori di The O.C. che dopo la serie ha avuto più apparizioni al cinema che sul piccolo schermo, sebbene qualche presenza in TV l’abbia fatta, come nel caso dello show Ice.

Melinda Clarke

La Julie Cooper di The O.C., figlia d’arte dell’attore John Clarke, si è data piuttosto da fare solo ed esclusivamente sul piccolo schermo dopo il successo ottenuto con la serie, ma ad onor del vero già prima dello show era una presenza fissa in molte serie TV, tra singoli episodi e ruoli più importanti.
Dopo The O.C. vale la pena menzionare il ruolo di Helen Amanda Collins in Nikita, ma anche lei, come McKenzie, ha fatto parte di Gotham seppure con una parte decisamente minore, per qualche episodio.

Tate Donovan

Uno degli attori che ha avuto più successo dopo The O.C. è Tate Donovan, il Jim Cooper della serie TV. Nello show il suo ruolo non era così centrale, ma Donovan era un vero mestierante già da prima e lo avevamo visto al cinema più volte. Dopo The O.C. la sua carriera ha proseguito tra grande e piccolo schermo, e il suo volto da caratterista lo abbiamo visto in film importanti e noti come Argo, Shooter, Manchester By the Sea, Rocketman. È in TV tuttavia che Donovan ha preso lo scettro, ottenendo ruoli di primo piano in diverse serie, come Damages, Hostages, The Man in the high castle e non solo.
Insomma, Tate Donovan non fa di certo parte dei dimenticati di The O.C.

Willa Holland

Dopo The O.C., anche l’attrice Willa Holland ha dimostrato di saper il fatto suo. I fan di Arrow senza dubbio la ricordano per essere la sorella del protagonista nella serie DC, che ha praticamente fagocitato finora gran parte della sua carriera, mentre al cinema si è lasciata intravedere in sporadiche apparizioni come in Legion o Straw Dogs, e in Tiger Eyes di Judy Blume dove ha interpretato la protagonista. Il talento non le manca e l’età è dalla sua parte; dicerto ha le carte in regola per proseguire dignitosamente la sua carriera.

Samaire Armstrong

A proposito di Arrow, in un episodio dello show DC compare un’altra attrice già vista in The O.C.: Samaire Armstrong. La Anna della serie non vanta certo una filmografia particolarmente brillante, ma come molti suoi colleghi ha continuano a presenziare nello star system prendendo parte più che altro a singole puntate di serie televisive, anche di successo, come Sons of Anarchy. Per ruoli più importanti vi rimandiamo a Entourage, The Mentalist, Dirty sexy money e Resurrection. Poco da segnalare invece sul grande schermo, salvo un ruolo da protagonista nel film It’s a Boy Girl Thing e nell’horror Stay Alive, oltre a qualche interpretazione minore.

Autumn Reeser

Discorso simile anche per Autumn Reeser, la Taylor di The O.C. Questo resta il suo ruolo di spicco, e dopo lo show è comparsa in alcune serie TV americane, come Undressed, in molti programmi televisivi e nei film La ragazza della porta accanto e Americanese. Da qui in poi, comunque, tanti piccoli ruoli nei singoli episodi delle serie TV e poco altro.

Alan Dale

Ci apprestiamo alla conclusione, con uno dei più noti attori tra quelli che hanno partecipato a The O.C.: Alan Dale, ovvero il Caleb Nichol dello show. Sempre relativamente agli show TV, ruoli importanti di Dale sono il Bradford Meade in Ugly Betty e Charles Widmore in Lost, ma nel piccolo schermo lo abbiamo visto spesso e con costanza anche in altri programmi come NCIS, 24, Entourage, Dinasty e molti altri. Il suo volto è poi associato anche in Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo di Steven Spielberg, in cui interpreta il Generale Ross, oltre a parti minori in molte altre pellicole, persino in una del MCU: Captain America – The Winter Soldier.

Olivia Wilde

Tra tutti gli attori che hanno preso parte a The O.C., chi ha avuto la carriera migliore è senza ombra di dubbio Olivia Wilde. La sua Alex è stata presente nella serie per una manciata di episodi, ma l’indiscusso talento dell’attrice è emerso dopo lo show, partecipando ad una trentina di film per il cinema, anche con ruoli importanti come nel caso di In Time di Niccol, o in Tron Legacy, The Words, Rush e molti altri.

No more articles