I rumor vogliono il ritorno sul grande schermo di Robin, che potrebbe quindi recitare in The Batman. Quali sarebbero gli attori in grado di interpretarlo?

Quali attori potrebbero interpretare Robin? The Batman è ufficiale e sarà diretto da Matt Reeves, questo lo abbiamo capito. Così come abbiamo capito ad indossare gli scuri panni dell’uomo pipistrello sarà Robert Pattinson, una scelta particolare e per certi versi intrigante, che però non tutti hanno apprezzato, al punto da far partire anche delle petizioni online (assolutamente ignorate dalla produzione) invocando un cambio d’attore.

Siccome all’uscita prevista per il 2021 manca decisamente molto, non abbiamo tantissime info sulla trama e sugli altri personaggi. Sappiamo però che la storia narrata si baserà sulla formazione del Batman detective e proprio per questo avremo a che fare con un Bruce Wayne giovane, mentre di recente sono emersi dei rumor piuttosto concreti circa la possibilità di vedere nel film anche Catwoman, Pinguino, Fireflay, l’Enigmista e soprattutto Robin.

Anche se manca l’ufficialità, ci siamo quindi divertiti ad ipotizzare 5 possibili attori che potrebbero interpretare Robin in The Batman, tenendo presente che – nel caso – sarà senza dubbio un “giovane”.
E voi? Quale attore vedreste bene nei panni della storica spalla del Cavaliere Oscuro?

Dane DeHaan

Ci sono attori dal grandissimo potenziale ma che, per una serie di scelte sbagliate e un po’ di sfortuna, rischiano di finire nel dimenticatoio o essere condannati a film di serie B e ruoli marginali, nonostante l’incipit della loro carriera promettesse ben altro percorso.
Tra questi vi è sicuramente Dane DeHaan, esploso in Come un tuono di Derek Cianfrance e che, pur lavorando costantemente in molti progetti, anche da protagonista, non ha proseguito brillantemente la sua carriera. Di lui registriamo buone performance ad esempio ne La cura del benessere di Verbinski o in Life di Corbijn, in cui interpretò James Dean, al fianco di Robert Pattinson.

E se Matt Reeves decidesse di riproporre la coppia già vista in Life? Non più Dean e Stock dunque, ma Batman e Robin. Un’ipotesi affascinante e nemmeno così peregrina visto che, nonostante dimostri meno anni di quelli segnati sulla propria carta d’identità, DeHaan è coetaneo di Pattinson e c’è pure un altro motivo che potrebbe portare su questa strada. Reeves ha mostrato interesse verso Robert Pattinson scegliendolo proprio per via del fatto che l’attore, dopo il successo ottenuto con Twilight, ha lavorato essenzialmente in prodotti indipendenti o autoriali, passando dal Cosmopolis di Cronenberg al Good Time dei fratelli Sadfie. Un percorso in parte simile a quello intrapreso da Dane DeHaan, che oltre ai film citati precedentemente ha lavorato in Valerian e la città dei mille pianeti di Luc Besson, La ragazza dei tulipani di Chadwick e, di recente, in The Kid, in cui interpreta Billy the Kid al fianco di un altro attore semidimenticato, Ethan Hawke, che ovviamente veste i panni di Pat Garrett.

Forse non rappresenta il Robin dell’immaginario comune, per via del suo aspetto disordinato e l’andatura a tratti dinoccolata, e per di più la sua unica esperienza nel mondo dei cinecomic, in cui ha interpretato Green Goblin in The Amazing Spider-Man 2 non è andata benissimo, ma sarebbe senza dubbio un’ipotesi affascinante e una bella sfida per Reeves e per DeHaan stesso.

Logan Lerman

Logan Lerman è un profilo che ha diversi punti in comune col nome precedente, ovvero DeHaan. Entra nello star system da piccolino, esordendo ne Il patriota di Mel Gibson, di cui interpreta uno dei figli, e poi lo ritroviamo in Butterfly Effect, dove è Evan a 7 anni ed il suo ruolo è piuttosto impresso nella memoria degli amanti del film.
La sua carriera prosegue con Quel treno per Yuma, dove è il figlio di Bale e dopo altri due piccoli ruoli arriva la grande chance con Percy Jackson, in cui interpreta il protagonista.

I due film sembrano lanciarlo definitivamente nel mondo della settima arte, tanto che tra il primo e secondo indossa persino in panni di D’Artagnan ne I tre moschettieri di Paul W.S. Anderson. Recita anche in Noah, al fianco di Russel Crowe, ma forse una delle migliori performance della sua carriera da attore la registriamo in Fury di David Ayer.
Il film del regista di Suicide Squad risale però al 2014, e dopo di questo, paradossalmente, la sua carriera subisce un improvviso stop, al punto che lo vediamo soltanto in Indignazione e The Vanishing of Sidney Hall, non certo due film in grado di sbancare il box office.

Anche Logan Lerman quindi è un attore in cerca di riscatto e ci sembra un profilo adatto al Robin di Matt Reeves. Noi lo consigliamo.

attori robin

Dylan O’Brien

Non è escluso però che Reeves vada su un profilo un po’ più “mainstream”, ma comunque giovane, come potrebbe essere per Dylan O’Brien. L’attore ha avuto un inizio abbastanza esplosivo con la serie TV Teen Wolf e poi la saga di Maze Runner, a cui aggiungiamo anche l’action di Michael Cuesta American Assassin, con Michael Keaton, e Bumblebee, dove O’Brien ha dato la voce all’autobot.

Anche l’età (è del 1991) è dalla sua, considerando un Robin ovviamente giovane, e oltretutto ha dimostrato di sapersi destreggiare abilmente in grandi produzioni e con cast corali.
Il ruolo di Robin potrebbe arrivare proprio al momento giusto nella carriera dell’attore.

attori robin

Lucas Hedges

Tra i giovani attori più promettenti di Hollywood figura il nome di Lucas Hedges, classe 1996 e figlio d’arte, di quel Peter Hedges sceneggiatore di Buon compleanno Mr. Grape e About a boy.
Lucas Hedges ha esordito proprio in un film diretto dal padre Peter, ovvero L’amore secondo Dan, comparendo con un piccolo ruolo, per poi fare lo stesso in due film di Wes Anderson, Moonrise Kingdom e Grand Budapest Hotel ma anche in altri progetti, fino alla pellicola che l’ha reso famoso: Manchester By the Sea.

Nel bellissimo film di Kenneth Lonergan interpreta il fratello minore di Casey Affleck e la sua performance gli vale addirittura una candidatura agli Oscar come attore non protagonista. È ciò che lo consacra in veste ufficiale, al punto che subito dopo lo vediamo in un altro film candidato all’Oscar, ovvero Lady Bird e l’anno seguente in Tre Manifesti a Ebbing, Missouri, fino al grande ruolo da protagonista in Boy Erased di Joel Edgerton.

Insomma, un attore decisamente distante da un ipotetico ruolo di Robin? Sì, ma perché no? In fondo anche Pattinson – come abbiamo ricordato – era ormai lanciato verso un altro tipo di cinema, ma proprio questo pare abbia spinto Matt Reeves a contattarlo e dargli la parte di Batman.
Potrebbe, magari, far lo stesso anche con Hedges.

John Boyega

Un nome a sorpresa per interpretare Robin in The Batman potrebbe essere quello di John Boyega.
L’attore londinese di origine nigeriane è decisamente sulla cresta dell’onda e non avrebbe problemi a lavorare in una grande produzione, dopo aver preso parte al franchise Star Wars nel nuovo corso, con Il risveglio della forza, Gli ultimi Jedi e il prossimo L’ascesa di Skywalker, ma pure recitato in Pacific Rim – La rivolta, in The Circle al fianco di Emma Watson e persino in Detroit di K. Bigelow.

Con lui – dobbiamo dirlo – si farebbe anche una scelta che alcuni indicherebbero subito come politically correct, ma la domanda qui è diversa: vista la carriera in rapida ascesa, e avendo tutto da perdere e poco da guadagnare (se non economicamente), Boyega accetterebbe il ruolo di Robin col rischio di scottarsi?

attori robin

No more articles