Il colosso dell’ecommerce compra MGM e dunque l’intera libreria dell’azienda, James Bond incluso, passa ad Amazon

Se ne parlava da tempo ed ora è arrivata anche l’ufficialità: Amazon compra MGM, la celebre azienda operante nell’industria televisiva e cinematografica, e dunque ne ottiene l’immensa libreria di contenuti, incluso il franchise di James Bond. L’acquisizione è costata 8.45 miliardi di dollari, e permetterà al colosso dell’ecommerce di puntare a conquistare sempre più iscritti alla propria piattaforma streaming, per competere con Netflix e Disney Plus.

MGM è probabilmente nota soprattutto per i franchise di James Bond e Rocky, ma la sua libreria è effettivamene enorme, e spazia dai grandi titoli del passato, tra cui Via col Vento, il Mago di Oz, La Pantera Rosa, Robocop, Il Silenzio degli Innocenti e tanti altri, a serie TV più moderne tra cui The Handmaid’s Tale e Vikings.

amazon compra mgm

Dopo l’ufficialità dell’accordo sono arrivate anche le prime dichiarazioni di Mike Hopkins, senior vice president di Prime Video e Amazon Studios.

Amazon compra MGM: le parole di Mike Hopkins:

“Il vero valore finanziario alla base di questo accordo è il patrimionio di IP nel grande catalogo che abbiamo intenzione di reimmaginare e sviluppare insieme al talentuoso team di MGM: è molto emozionante e offre tantissime opportunità per dello storytelling di qualità”.

Sarà interessante ora vedere quali franchise e IP verranno riproposti da Amazon, ma soprattutto cosa succederà a James Bond, anche se bisognerà trattare anche con la holding Danjaq, che condivideva i diritti del brand con MGM. Di sicuro si tratta di un gran colpo per Amazon, che adesso potrà combattere con rinnovata fiducia contro competitor importanti come Netflix e Disney Plus. Che ne pensate della situazione?

(Fonte: The Verge)

Leggi anche:

Diplomato al liceo classico e all'istituto alberghiero, giusto per non farsi mancare niente, Gabriele gioca ai videogiochi da quando Pac-Man era ancora single, e inizia a scriverne poco dopo. Si muove perfettamente a suo agio, nonostante l'imponente mole, anche in campi come serie TV, cinema, libri e musica, e collabora con importanti siti del settore. Mangia schifezze che lo fanno ingrassare, odia il caldo, ama girare per centri commerciali, secondo alcuni è in realtà il mostro di Stranger Things. Lui non conferma né smentisce. Ha un'inspiegabile simpatia per la Sampdoria.