La modalità Portal di Battlefield 20242 si mostra nel nuovo trailer del gioco

Nel corso dell’EA Play Live 2021 è arrivato un nuovo trailer di Battlefield 2042, dedicato alla nuova modalità Portal del gioco. Grazie a questa modalità i giocatori potranno personalizzare i propri scontri, garantendo interazioni e scenari davvero unici agli amanti di questo titolo.

Il direttore generale di Ripple Effect Studios, Christian Grass, ha affermato che Portal offrirà contenuti da diversi giochi del franchise di Battlefield. I giocatori potranno utilizzare armi, veicoli, gadget e persino mappe di Battlefield 1942, Battlefield: Bad Company 2 e Battlefield 3 per costruire le proprie creazioni. Visto che questi giochi hanno diversi anni di uscita, Ripple Effect Studios ha ricostruito e aggiornato le proprie risorse per Portal.

Qui di seguito potete godervi un assaggio della modalità, con il trailer pubblicato anche sul canale YouTube del franchise. Diteci che cosa ne pensate lasciandoci un vostro commento!

Oltre il trailer: cosa sappiamo della modalità Portal di Battlefield 2042

Nel corso della presentazione sono stati svelati parecchi dettagli sulla nuova modalità. I giocatori che vorranno provare a confrontarsi con Portal non potranno, per esempio, mischiare più eserciti nella stessa squadra. Lo stesso discorso vale per i gadget delle diverse epoche, soluzione resa necessaria per una questione di bilanciamento, che i giocatori dovranno fare per conto proprio al momento dell’editing.

battlefield 2042 trailer portal

Da considerare infine il Portal Rules Editor, che permetterà ai giocatori una certa libertà di personalizzazione, senza per questo andare a modificare in maniera radicale le varie mappe di gioco. Al netto di questa limitazioni, in base a quanto visto nel trailer la modalità Portal ci appare senza dubbio intrigante e un fattore di unicità per questo Battlefield 2042.

Diteci che cosa ne pensate voi lettori! Lasciateci un vostro commento e partecipate con noi alla discussione!

(fonte: Polygon)

Leggi anche:

Genovese, classe 1988. Laureato in Scienze Storiche, Archivistiche e Librarie, Federico dedica la maggior parte del suo tempo a leggere cose che vanno dal fantastico estremo all'intellettuale frustrato. Autore di quattro romanzi scritti mentre cercava di diventare docente di storia, al momento è il primo nella lista di quelli da mettere al muro quando arriverà la rivoluzione letteraria e il fantasy verrà (giustamente) bandito.